ACERRANA: Sannino, Casolaro, Maione, Noviello,  Cuomo, Curcio, Sais, Ildebrante, Milvatti( 83’Simonetti),Piscopo (90’Castaldo),Guerra A disp: Petrella, Punzo, Angeli, Borriello, Schiavone All. Frezza(Castaldo squalificato)
REAL SUESSOLA MESSERCOLA :Abbatiello(46’ Auriemma), Lacerra, Razzano, Stravino, De Lucia, Petrillo(52’ Barletta),  Portone, Falco, Battisegola( 61’ Sabbatino), Di Martino, Piscitelli A disp : Sgambato, Maresca, Menale,  Ferraro All. Suppa
ARBITRO: D’Ascoli di Salerno
RETI: 28’ Milvatti(ace)
NOTE: angoli 4-2;ammonito Curcio, Stravino;espulso per doppia ammonizione Di Martino;minuti di recupero:2’pt, 3’st;terreno in buone condizioni
ACERRA.L’Acerrana dopo il passo falso interno dell’Intercasertana ne approfitta battendo il Real Suessola Messercola del nuovo tecnico Suppa  e vola in testa alla classifica. Tori acerrani sempre pericolosi e sciuponi nel primo tempo contro un avversario che ha cercato di limitare i danni e che ha giocato a viso aperto nei primi 30 minuti. Tardivo l’ingresso in campo nella ripresa di Barletta l’uomo dalla marcia in più in rosa. Tra i padroni di casa furoreggia Noviello mediano vecchio stampo capace di regalare con i suoi preziosismi lezioni di gran calcio.Fari puntati sul neo acquisto Milvatti proveniente dalla Caivanese mentre tra gli ospiti panchina per Maresce difensore centrale proveniente dall’Intercasertana.  Al 7’ Noviello imbecca alla perfezione Guerra ma Stravino anticipa tutti. Al 9’ Piscopo ci prova da fuori area con Abbatiello che blocca sicuro. Ferma risposta ospite di Di Martino : sua la bella botta centrale che trova la respinta di Sannino al 10’ e nell’azione successiva non arriva l’accorrente Piscitelli . L’Acerrana imposta buone trame di gioco sospinti dal calore dei fedelissimi (da categoria superiore). Splendido l’assist del neo acquisto  Milvatti per Sais il cui tiro da 20 metri e’ debole e centrale .Al 15’ occasionissima per Portone schierato sulla fascia destra il cui diagonale mortifero ai limiti del fuorigioco termina tra le braccia di Sannino .Prima palla gol per i padroni di casa al 16’: contropiede solitario di Milvatti che crossa al centro per Piscopo il cui colpo di testa con Abbatiello battuto termina di poco alto.  Scivola Stravino e seconda palla gol per l’Acerrana :Guerra s’avventa come un falco al 22’ ha il tempo di prendere la mira ma il suo destro termina di poco a lato.I tori  affondano sulla fscia sinistra trovando ampie corsie. Il gol nell’aria: su angolo di Sais al 28’ preciso lo stacco di testa di Milvatti che insacca di precisione. Meritato l’abbraccio dei compagni di squadra e l’ovazione del pubblico. Sale in cattedra in negativo l’attaccante ospite Di Martino pochi istanti dopo il gol: prima viene ammonito per una spinta a Curcio e poi al 31’ per fallo duro di nuovo sul capitano viene allontanato dal campo sig D’Ascoli di Salerno. Giusta l’espulsione del giocatore che scatena le ire del presidente D’Angelo. Il gesto del giocatore sarà condannato dal Real Suessola nel post partita. Al 47’ in pieno recupero punizione dal limite per i padroni di casa: batte Ildebrante con la sfera deviata magistralmente in angolo da Abbatiello tra gli applausi. Errore dell’arbitro che non assegna il corner  ma la semplice rimessa agli ospiti. Al 56’ il sinistro di Guerra termina di poco a lato alla sinistra del neo entrato portiere Auriemma ex di turno. Ancora l’attaccante acerrano protagonista al 69’: si posiziona la sfera dal vertice del centro area e spara un bolide poco alto sopra l’incrocio dei pali. Da applausi il destro di Noviello che al 90’ scaglia un fendente che termina di pochissimo a lato. Al triplice fischio finale i giocatori acerrani ricevono i meritati applausi da parte della propria tifoseria. Nel post gara le dure parole dell’amministratore delegato del Real Suessola Messercola Alessandro Verile:”Chiediamo scusa all’arbitro e all’Acerrana per il gesto del giocatore”
Mario Fantaccione