L’arte irpina alla ribalta al Premio Ut Pictura Poesis 

Napolitano, Luciano, Oliva, Strollo e Vella in mostra a Firenze.

Nel prestigioso spazio Espositivo San Marco a Firenze è tutto pronto per la quarta edizione del Premio “Ut Pictura Poesis – Città Di Firenze” sezione arte .
L’Associazione Culturale Irdidestinazionearte, con la collaborazione di Omniartis ed il Patrocinio del Museo Guidi di Forte dei Marmi e del Comitato Le donne dell’Angelo è al lavoro per l’inaugurazione che si terra’ domenica 26 giugno 2022 alle 12 nel cuore del capoluogo toscano.
Artisti contemporanei da tutta Italia esporranno le loro opere fino al 5 luglio e sara ‘ l’occasione per far dialogare forme d’arte differenti e fare della loro diversità un valore aggiunto. Da anni sede di importanti mostre d’arte,lo storico Gran Caffè San Marco si candida a diventare un nuovo polo culturale che promuove un’idea di arte aperta al dialogo e al cambiamento. Il Gran Caffè San Marco nasce nel 1870 con il nome di ”Caffè Fanti”, in onore del Generale Manfredo Fanti, la cui statua domina Piazza San Marco. Nelle vicinanze vi erano musei, uffici, biblioteche, l’Accademia delle Belle Arti ed in breve divenne uno dei caffè letterari più vivaci della città. Nel 1961 il Caffè San Marco cambiò proprietario e fu rinnovato e restaurato, mantenendo, però, il suo ruolo di attrazione culturale.
Tra i candidati al Premio “Ut Pictura Poesis – Città Di Firenze” anche una folta rappresentanza dall’Irpinia : Patrizia Luciano, Celeste Napolitano, Lara Nex Oliva, Michela Strollo e Generoso Vella. Cinque giovani artisti , gia’ con diverse esperienze alle spalle, che dalla provincia di Avellino porteranno a Firenze ciascuno un’opera nuova e inedita per esprimere con forme e colori non può essere detto in nessun altro modo.
Nel pomeriggio , sempre del 26 , è prevista anche la premiazione alle ore 16.00 con la consegna di riconoscimenti e premi di prestigiose istituzioni culturali europee.

CELESTE NAPOLITANO
Celeste Napolitano, nasce ad Avellino il 26/02/1988 e vive a Cicciano. L’amore per l’arte non nasce sui libri di scuola, ma nella bottega del padre, maestro artigiano. Lì ncontrerà vari artisti dai quali ruberà qualche consiglio e ne osserverà le opere. Il suo percorso di studi è improntato sulle scienze, frequenterà il liceo scientifico “Enrico Medi” di Cicciano e proseguirà la carriera universitaria in Scienze Biologiche alla Federico II, poi in Scienze della Nutrizione Umana.
Vince il primo premio partecipando al concorso “ L’ ambiente è la nostra casa” campagna di sensibilizzazione a cura del “L’Informambiente”, a titolarità dell’Arma dei carabinieri, un progetto del programma operativo nazionale “Sicurezza per lo sviluppo del Mezzogiorno 2000-2006” realizzato dal Ministero dell’Interno, dal Dipartimento di Pubblica Sicurezza, con il finanziamento dell’Unione Europea. Dopo un periodo di stasi e di rimodellamento interiore, ricomincia la sua crescita artistica tra i colori. Autodidatta, tenace e perseverante, non si arrende agli ostacoli lungo la strada. Arriverà II classificata all’ estemporanea ”I colori di Roccarainola” nel settembre del 2021. Parteciperà alla mostra Internazionale “ Tributo a Dante”, tenutasi ad Avellino al Museo Irpino ad opera dell’ artista Generoso Vella, in occasione del settimo centenario dalla morte. Ha esposto in diverse città come Napoli, Roma, Avellino; a Madrid con la mostra del III bando Internazionale ‘De Corazon’; in provincia di Alessandria con Echorama Mail Art Project “La Bellezza”. Presente con la sua collezione ‘I luoghi dell’Anima’ in occasione della collettiva ‘I Colori Rosa dell’Arte’ al Museo Civico ‘Luigi D’Avanzo’ di Roccarainola. Attenta al sociale ha contribuito a manifestazioni contro la violenza sulle donne con le associazioni ATENA di Grottolella e GIURIDICAMENTE di Nola. Ha partecipato all’ attacco d’arte in Piazza Mercato (NA) organizzato da PoesieMetropolitane per dare vita a versi sulle serrande, riqualificando insieme ad altri artisti un intero quartiere. Autrice della copertina di un libro ‘Quann’ ero peccerella’ di Stefania Guarracino. L’artista predilige l’acrilico, sperimentando nuove tecniche, quasi rifiutando i pennelli in cerca di nuove valenze espressive, il suo tratto è un abbandonarsi alle emozioni, totalmente astratto e materico il suo contenuto. Non si limita alla tela per reinterpretare la realtà.
LARA NEX OLIVA
Lara Oliva, in arte Nex, è nata a Capua il 9 Agosto 1992 e di origini avellinesi. Nel 2011 consegue il Diploma di maturità scientifica, presso il Liceo Scientifico Sperimentale – Brocca, all’I.S.I.S.S. Ugo Foscolo di Teano (CE). Nel 2010, per un breve periodo, frequenta la Scuola Romana dei Fumetti. Nel 2015 si laurea con lode in Grafica d’Arte e Illustrazione presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli e nel 2018 si laurea anche in Archeologia e Storia dell’Arte (LM-89) presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli studi della Campania “Luigi Vanvitelli” (ex Seconda Università degli Studi di Napoli) con una tesi in Archeologia Classica sulla Cirenaica, realizzando pure un libro illustrato su Cirene. Successivamente si trasferisce a Bologna dove vive per pochi mesi, attualmente vive a Roma dove ha frequentato il Corso di Specializzazione in Illustrazione Editoriale presso lo IED.
Il suo modus operandi è una sublimazione di ciò che le accade ogni singolo momento. Le sue creazioni poliedriche sono mutevoli, come mutevole è la sua vita. Intriso di pathos che la vivifica, modificando attimo dopo attimo le forme, i colori e le ombre pervase da mistero, da oscurità e da tanto simbolismo, elemento fondamentale delle sue opere.
PATRIZIA LUCIANO
Patrizia Luciano, nata nel 1979, è di Santa Lucia di Serino (Av), è autodidatta e da sempre appassionata di pittura e disegno. Ha iniziato a dipingere nel 1987, all’età di 8 anni seguendo gli insegnamenti della sua maestra delle elementari. Da quel momento i pennelli e i colori non li ha mai abbandonati. Principalmente paesaggista, almeno all’inizio, non disdegna le sperimentazioni anche con materiali di natura diversa. Nel 2014 prende lezioni di disegno e partecipa volentieri a diverse mostre collettive e a progetti di mail art. Nel 2015 si è classificata prima nella sezione arte del concorso organizzato dall’associazione Pabulum di Avellino con l’opera ”Sogni infranti” e ha ottenuto il primo e secondo posto anche nella sezione disegno. Nel 2017 si è classificata quarta ad un concorso nazionale indetto dalla BCC provinciale per la fondazione della propria pinacoteca con l’opera “Le due sorelle”. Nel 2019 ha partecipato al premio internazionale di arte e letteratura “Kalos 2019” con l’opera “La dea madre”. E’ presente sul catalogo kalos 2022 con l’opera ‘Ali di Libertà’. Per Patrizia Luciano l’arte rappresenta l’esternazione di ciò che si ha dentro e anche uno schizzo o un tratto a matita possono comunicare idee, emozioni e stati d’animo.
MICHELA STROLLO
Michela Strollo è nata a Olivero Citra ( Sa ) nel 1985 e si dedica al disegno fin da bambina portando un album da disegno e pastelli ovunque andasse.
Irpina d’adozione, si è diplomata all’Istituto d’arte di Calitri ( Av ) e lavora a Lioni ( Av ).
Il ritratto e i volti femminili sono da sempre i suoi soggetti preferiti. Nel corso degli anni si è interessata a varie tecniche come il graffito, le tempere, i colori ad olio, gli acrilici e recentemente produce numerose opere con carta e graphos. Per Michela l’arte ha un ruolo fondamentale nella sua vita e contribuisce al suo benessere e a sviluppare la positività. Da anni alimenta questa passione partecipando a numerose esposizioni collettive soprattutto ad Avellino e provincia.
GENEROSO VELLA
Generoso Vella è nato il 9-2-1986 ad Avellino. Laureato in filologia moderna , ha esposto in diverse città italiane come Salerno, Napoli, Caserta, Firenze, Roma, Milano, Genova, Venezia e all’estero in Turchia, Portogallo , Costarica , Grecia, Francia e Venezuela. È il Presidente dell’Associazione Culturale “Nel segno dell’arte” di Avellino e da anni partecipa a mostre collettive , collabora con quotidiani, musei, associazioni, comuni e privati, organizzando rassegne culturali, esposizioni d’arte, laboratori creativi. Nel 2019 ha ricevuto a Ravello il premio “Pabula Amoris’’ per l’arte e nel 2020 il premio internazionale ‘’Kalos 2020’’ a Tollo (Ch).
Nel 2022 è presente nel Catalogo dell’arte moderna (Cam) pubblicato da Editoriale Giorgio Mondadori. Riconducibili al filone dell’astrattismo, le opere sono caratterizzate da un susseguirsi di tratti ritmici e lineari che si intersecano tra di loro, tocchi decisi e richiami a forme geometriche che creano una ragnatela cromatica astratta di colori vivi e brillanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.