NUOVO APPUNTAMENTO DEL POLO DEI LICEI MUSICALI E COREUTICI DELLA CAMPANIA

Sabato 21 maggio alle 19.30 l’Orchestra Plettri Regionale si esibisce al Convento di San Francesco a Folloni di Montella (Avellino). Riconosciuto come monumento nazionale, il convento deve il suo nome al luogo dove pare fu fondato dallo stesso San Francesco d’Assisi, di passaggio verso il santuario di San Michele sul Gargano, nel 1222.
L’appuntamento rientra nel cartellone “Eventi 2022”, progetto finanziato con i fondi MIUR del Piano delle Arti “Creatività musicale e corale”, promosso e coordinato dall’U.S.R. Campania diretto da Ettore Acerra.
Capofila dell’Orchestra è l’IISS Liceo Musicale Rinaldo D’Aquino di Montella. Dirige il Maestro Adriano Walter Rullo.
Si esibiscono oltre 20 elementi: alle chitarre Arcangelo Sarnataro (Istituto Superiore Bruno Munari di Acerra, Napoli); Rita Citro (Liceo Musicale e Coreutico Alfano I di Salerno); Giovanni Offreda (Liceo G. Galilei di Piedimonte Matese, Caserta), Francesca Del Polito, Miriam Carella, Vittoria Russolillo e Albertina Ciminera (Liceo Rinaldo d’Aquino di Montella, Avellino); Antonio Pugliese, Felice Troia, Carlotta Nunziata (Liceo A.Rosmini di Palma Campania, Napoli); Francesco Bocchetti (Liceo M.Bassi di Napoli); Francesco Bove, Francesco Attianese e Antonio Margarido (Liceo A.Galizia di Nocera inferiore, Salerno); Luigi Vanacore, Chiara Guida, Giuseppina Pisacane (Liceo F.Grandi di Sorrento, Napoli). Al mandolino: Juri Iorio (Liceo M.Bassi di Napoli); Manuel Cuomo (Liceo A.Galizia di Nocera inferiore, Salerno); Aysheh Moh’d Yousef Saleh Husainat e Paolo Viscido (Liceo Musicale e Coreutico Alfano I di Salerno). Al basso elettrico Francesco Salvatoriello (Liceo Musicale Rinaldo d’Aquino, Montella).
L’ensemble eseguirà i brani: “Alma latina” di Rullo, “Bachiana brasilera” di Lobos, “Folias” di Sanz, “Pavana op.50” di Faurè, “CONCERTO in D major” di Telemann, “Chiquilìn de Bachin” e “Libertango di Piazzolla. Chiude il live un Medley Napoletano.
Interverrà Vernicefresca Teatro come soggetto accreditato per la promozione dei temi della creatività. L’Associazione promuove il teatro e le arti dello spettacolo come strumento di crescita individuale e sociale, veicolo per esprimere, elaborare e condividere concetti e contenuti artistici, estetici e culturali. Il Teatro non è un fine ma un mezzo che permette alle persone di incontrarsi con l’altro e con sé stessi, è il luogo del confronto, è quello che ci permette di non appartenere a nessun luogo, di non essere ancorati a una sola prospettiva, di rimanere in continua transizione ed evoluzione, in questo viaggio che si chiama vita.
INFO UTILI L’ingresso è gratuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.