Roberto D’Auria è il re del campionato con le sue 31 perle di infinita bellezza. Punta inamovibile dello scacchiere sannicolese, s’intende alla perfezione con Caputo e Monaco per un potenziale offensivo atomico, impressionante. Il marchio dell’ex attaccante rossoblù al campionato è stato regolare e incisivo: un girone di ritorno stratosferico proiettando  al secondo posto la Vis San Nicola dei grandi numeri. Il merito è assolutamente di tutti come sottolinea il capocannoniere del campionato: ”Sono contentissimo di aver realizzato così tante reti, il merito ovvio è di tutti che col loro contributo mi mettono in condizioni di far bene e realizzare così tanto. Siamo vicini all’obiettivo prefissato in estate ma nulla è stato ancora conquistato. Ci aspetta una battaglia contro il Suessola ma metteremo come sempre cuore e massimo impegno.  Giocare al Pinto è per me un’emozione indescrivibile, ritroverò tanti vecchi amici e confido nel sostegno dei supporters rossoblù .  Sono tornato al Pinto in amichevole  2 settimane fa contro la Casertana e non disputo una gara ufficiale con i falchetti da 3 anni. Sono sensazione uniche, bellissime con magnifici ricordi  per il campionato di eccellenza. Sono contento che io e miei compagni abbiamo lasciato un ottimo ricordo  tra i tifosi: sono passionali e vivono di calcio. Sono sempre stati numerosi anche agli allenamenti settimanali. Riguardo la Vis, siamo a un punto importantissimo della stagione: partiti come fuoriserie, abbiamo rallentato all’inizio, poi col tempo siamo migliorati. Contiamo sul supporto di tutti per regalare la promozione alla Vis San Nicola. Arriviamo al 100% della condizione fisica e mentale per questo evento importantissimo. Un grazie alla società che non ci ha mai fatto mancare nulla e al pubblico che ci ha sostenuto in ogno momento. Faremo di tutto per regalare questo magnifico sogno”
Mario Fantaccione