AVELLINO – Venerdì 25 e sabato 26 novembre alle 20.30  il Gruppo Teatrale Clan H guidato da Salvatore Mazza porterà in scena presso il “Centro S. della Porta” un classico del teatro Pirandelliano “L’uomo, la Bestia e la Virtù”.
Protagonisti Alfredo Tajani, Santa Capriolo, Sara Mollica, Andrea De Ruggiero, Manola Perillo, Assunta Gambale,LauraTropeano,Carmen Cieri,Emi Caccia e Francesco Teselli, per la regia di Lucio Mazza.
Il gruppo teatrale irpino torna a raccontare la gabbia delle convenzioni sociali secondo lo sguardo pirandelliano.Protagonista il trasparente professor Paolino (l’Uomo), un insegnante onesto e rispettabile mette incinta la virtuosa Signora Perella durante una delle frequenti assenze del marito ammiraglio (la Bestia). Pur di salvare l’onore agli occhi della società, fa preparare dal farmacista una torta afrodisiaca affinché il Capitano Perella, infedele e insensibile al fascino della moglie, compia il proprio dovere coniugale. In questo modo il nascituro avrà un padre legittimo, la virtù della Signora Perella e la rispettabilità del professor Paolino continueranno ad essere inattaccabili.
Questa del Clan h e una  Mise en Space sobria ed essenziale;  è stato dato ampio spazio al lavoro sui personaggi che sono stati  d’altronde, delineati  con precisione dallo stesso  Pirandello nelle sue note. Il ritmo recitativo sempre sostenuto caratterizza uno spettacolo snello, di facile fruizione  ma non banale e scontato.
Per le due rappresentazioni che si terranno ad Avellino sono ancora disponibili dei biglietti al  costo di 7 euro.
Per info: 3396148671 oppure consultare il sito della compagnia teatrale Clan H all’indirizzo  www.clanhteatro.it