Convincente esordio dell’Atlantis di mister Napolitano, che ha superato l’Atletico S. Michele di Serino per 3 reti a zero.

La squadra di casa giocava con il lutto al braccio per commemorare la scomparsa del padre di Lucio Testa, avvenuta la scorsa settimana, ricordato anche con un minuto di raccoglimento.

Partenza al fulmicotone per i verde blu dopo 1 minuto di gioco con la triangolazione veloce Cringoli – de Iasi – Tuccia con quest’ultimo che entra in area e viene steso: rigore.

Dal dischetto de Iasi non sbaglia, portiere da una parte e palla dall’altra.

L’Atlantis imbastisce una buona manovra e controlla bene le sortite degli avversari che si rendono pericolosi sui calci piazzati ma De Nardo fa buona guardia ai suoi pali.

Da segnalare una traversa del solito de Iasi che però al 20’, ben servito da Cringoli,  si riscatta bevendosi la difesa ospite sull’out di destra e servendo un assist al bacio per l’accorrente Dente che ringrazia e insacca.

Buon controllo della gara fino all’intervallo grazie alla circolazione di palla di Gianluca Parisi e Bruno Ficociello.

Nella ripresa la difesa di casa non concede spazi agli ospiti ed è arcigna con i singoli Giannattasio, Iodice e Colarusso, tutti autori di chiusure degne di nota.

La fase offensiva dei padroni di casa non si fa attendere: su azione dell’onnipresente Dente, Tuccia è fermato da un miracolo del portiere ospite, che si ripete su Cringoli poco dopo.

La fascia sinistra è ben controllata da capitan D’Avanzo, che si sacrifica parecchio anche in fase difensiva.

A chiudere definitivamente i giochi ci pensa Tuccia, che al 65’ su lancio di Testa supera con un preciso pallonetto il portiere in uscita.

Il punteggio poteva essere arrotondato dal solito de Iasi e da Cringoli ma entrambi si fanno ipnotizzare  dal portiere ospite.

Triplice fischio e tutti sotto la doccia; per dirla cinematograficamente: Atlantis, buona la prima!