Telefono Azzurro, in campo anche la Pro Loco di Sant’Angelo dei Lombardi: grande successo. In un giorno e mezzo, infatti, sono state esaurite tutte le scorte di piante.

“Coltiva il seme della speranza! Ripartiamo dall’infanzia”,  questo lo slogan che nelle piazze di tutta Italia così anche in provincia di Avellino, e a Sant’Angelo dei Lombardi, ha segnato il ritorno dei banchetti del Telefono Azzurro.

Infatti con questo slogan “Coltiva il seme della speranza! Ripartiamo dall’infanzia”  con entusiasmo ed impegno,  i volontari della Pro Loco di Sant’Angelo dei Lombardi hanno raccolto offerte e donazioni, a sostegno del Telefono Azzurro, proponendo, anche per quest’anno dopo la pausa dell’anno scorso, l’acquisto delle piante dai vivaci colori: le Calancole.

E’ stato molto importante ricordare quanto l’infanzia abbia bisogno di essere protetta, difesa, tutelata ed accompagnata contro ogni forma d’ abuso, di violenze messe in campo diffusamente, spesso da coetanei, da compagni di scuola e purtroppo da adulti. Quanto le istituzioni gli enti e le forze sociali possono fare per la difesa de tutela dei bambini, in primo luogo assicurando tutele, bisogno di istruzione, dignità del lavoro dei loro genitori.

La Pro Loco al fianco del Telefono Azzurro per continuare a stare dalla parte dei bambini, degli adolescenti, e delle persone in genere. Sono tanti i bambini e adolescenti che restano vittime del bullismo e di violenza; una condizione, un dramma che purtroppo si subisce spesso nel silenzio, che provoca ferite, che tante volte, durano tutta la vita. I bambini sono le prime vittime nel mondo, delle violenze dei grandi, di folli guerre, di atroci massacri, di bombardamenti e distruzioni, di condizioni essere liberati dalla condizione di bisogno per se e per i propri familiari.

Le piante fiorite, Calancole, sono state distribuite, anche, tra l’altro, con l’obiettivo di riportare un sorriso sul volto dei tanti bambini e tentar di dar loro un minimo di sicurezza. I collaboratori della Pro Loco di Sant’Angelo dei Lombardi, i giovani volontari hanno continuato così, con entusiasmo, passione e grande senso umanitario, il loro impegno ormai da diversi anni, promuovendo il Telefono Azzurro, impegno interrotto solo l’anno scorso a causa dell’imperversare della pandemia da Coronavirus e dalle norme restrittive.

La “Calancola”, disponibile in quattro colori differenti, è stata offerta in una confezione regalo. I banchetti attrezzati, oltre ad essere muniti di piante, di materiale promozionale e di gadget, sono stati punti di ascolto e di sensibilizzazione; collocati a Sant’Angelo dei Lombardi presso l’Ospedale “G.Criscuoli” e nei pressi della Cattedrale, nel Centro Storico. La Pro Loco di Sant’Angelo dei Lombardi, affiliata con l’UNPLI, con il suo presidente Tony Lucido, tra l’altro anche Presidente Regionale dell’U.N.P.L.I. Campania, i collaboratori Del Priore Ramona, Desideria Capobianco, Silvia Di Leo, Chiara Amoroso De Respinis, Incoronata Matteo e Peppino De Vito, etc… anche quest’anno, ha rinnovato la propria adesione e l’impegno con successo, a sostegno dell’iniziativa del Telefono Azzurro.

I volontari hanno, in pochissimi giorni, facendo leva sulla sensibilità diffusa, raccolto circa 483,00 € che, con bonifico bancario, sono stati immediatamente versati alla Sede Nazionale del Telefono Azzurro.