Istituito il nuovo Corso di Laurea Magistrale in Psicologia di Comunità per i Contesti Formativi, per il Benessere e per lo Sport presso il Dipartimento di Scienze Umane, Filosofiche e della Formazione (https://corsi.unisa.it/44225). Il corso, della durata biennale, ha l’obiettivo di formare professionisti psicologi in grado di operare nella comunità in una pluralità di contesti afferenti all’ambito socio-educativo, scolastico, del benessere e dello sport riservato a laureati in psicologia che prevede anche una collaborazione scientifica e formativa con il prof. Philip Zimbardo, emerito della Stanford University. 

In linea con i più recenti bisogni del territorio e le istanze di riforma e rilancio definite nel PNRR – Piano nazionale di ripresa e resilienza, il corso mira a formare studentesse e studenti capaci di analizzare e intervenire nei processi e nelle dinamiche interattive tra individuo e contesto sociale, mettendo in atto interventi che integrino più livelli (individuale, gruppale, organizzativo, di comunità) nei diversi ambiti professionali.

Lo studente della laurea magistrale in Psicologia di Comunità per i Contesti Formativi, per il Benessere e per lo Sport potrà acquisire conoscenze teoriche, capacità pratiche e competenze metodologiche di ricerca, diagnosi e valutazione, prevenzione, promozione della salute e del benessere, inclusione, sviluppo e cura, attraverso un programma didattico caratterizzato da lezioni frontali, laboratori e una didattica integrativa altamente esperienziale.

Dopo il primo semestre di studi, lo studente potrà scegliere uno dei due percorsi di apprendimento anche in relazione all’interesse manifestato nella prima parte del suo percorso. 

Nel percorso di “Psicologia di comunità per i contesti formativi” lo studente potrà approfondire tematiche relative all’individuazione e al potenziamento dei fattori di protezione dello sviluppo in contesti formativi ed educativi e temi legati ai percorsi di comunità volti ad affrontare il disagio, il malessere e la disabilità con particolare attenzione all’analisi dei bisogni e delle problematiche psicologiche di individui, famiglie, gruppi, organizzazioni, comunità, in una prospettiva di integrazione tra individuo e contesto sociale.

Nel percorso di apprendimento di “Psicologia di comunità per il benessere e per lo sport” lo studente potrà approfondire i temi della promozione del benessere, della prevenzione del disagio e del miglioramento della qualità della vita con particolare riferimento allo sport, nella sua implicita valenza funzionale mente-corpo, nella dimensione agonistica, ma soprattutto inclusiva, di integrazione psicosociale.

Il corso di studi prevede un test di accesso e offre 70 posti per l’ammissione al primo anno. Il contenuto, i tempi e le modalità di svolgimento della prova, verranno indicati sul bando di concorso pubblicato all’Albo di Ateneo e sul sito WEB di Ateneo (www.disuff.unisa.it). Sul bando di concorso saranno altresì indicate le scadenze e le modalità per l’immatricolazione al corso.