Fiocco azzurro in casa Sidigas Atripalda. Si apre con un sorriso la settimana dei biancoverdi del volley, la lieta notizia arriva dall’Ungheria: Szaby Nemeth è diventato papà, a lui e alla dolcissima moglie gli auguri del presidente Guerrera e di tutta la grande famiglia del volley irpino per la nascita del primogenito. Ma le buone notizie non sono finite. Nel fine settimana, infatti, il martello-ricettore farà rientro in irpinia per proseguire nella riabilitazione dopo l’infortunio alla caviglia. Le sue condizioni migliorano di settimana in settimana, si spera di averlo in piena forma per i play out. Spareggi salvezza che la squadra è chiamata a conquistare sul campo.
Gli allenamenti sono ripresi secondo programma in vista dell’impegnativa sfida casalinga contro Milano in programma domenica alle ore 18.00. In palio punti ci saranno punti pesantissimi mentre le dirette concorrenti saranno costrette a dividersi la posta (in programma Club Italia – Cantù e Reggio Emilia – Isernia). Raggiungere il terzultimo posto è l’unico obiettivo possibile per avere certezze in questo finale di campionato. Lorenzoni ed i suoi dovranno fare i conti con i lombardi in lotta per conservare il settimo posto. Nella penultima sfida tra le mura amiche, il pubblico dovrà essere determinante.
GIOVANILI
UNDER 18 IN CERCA DEL PASS PER LE FINALI NAZIONALI
I ragazzi dell’Under 18 impegnati nel campionato nazionale di Lega hanno espugnato il campo della Andreoli Latina con il punteggio di 2 a 3. Una partita bella ed emozionante che ha visto i giovani della Sidigas tener testa alla compagine laziale. Emozionante la cronaca della partita. Un set a testa i primi due chiusi entrambi con differenza minima (22 a 25 e 26 a 24). Il terzo set è di marca latina (25 a 14) ed evidenzia un vistoso calo nella compagine atripaldese che sembra aver perso il bandolo della matassa. Inizia il quarto set, mister Modica decide di cambiare in  cabina di regia il palleggiatore Spera con capitan Solimeno. L’adrenalina sale a mille. Il quarto e quinto set è vietato ai deboli di cuore, le emozioni si susseguono, i ragazzi ritrovano stimoli e combattono punto su punto aggiudicandosi i restanti due set con il punteggio di 25 – 27 e 13 – 15. Una vittoria del gruppo che premia il lavoro svolto da questi ragazzi che, dopo aver superato il primo turno si ritrovano a combattere per accedere alla fase finale. Impresa difficile ma non impossibile. I giovani della SIDIGAS sono capaci di tutto e perciò…il sogno continua.