La pazienza si sa è la virtù dei forti, Atripalda in questa fase non può che attendere lavorando per farsi trovare pronta. Si è tenuta in settimana a Bologna una nuova assemblea di Lega, all’ordine del giorno le riforme dei campionati da sottoporre, entro la prima decade di maggio, all’approvazione della Federazione. La dirigenza biancoverde ritorna sull’ipotesi ripescaggio, a fare il punto è il presidente Antonio Guerrera: «Che sia B1 o A2 poco importa, è invece fondamentale dare continuità al progetto della Pallavolo Atripalda che cresce anche grazie ai successi del settore giovanile; siamo già proiettati sui prossimi impegni a prescindere dalla categoria che andremo ad affrontare». Al termine della riunione di Lega nella quale la Sidigas è stata  rappresentata dal direttore sportivo Clemente Pesa e dal segretario GeneraleAngelo Spica, le sensazioni restano positive: «Dall’assemblea non sono emerse sostanziali novità – afferma il presidente – anche se si vocifera di una corposa riforma; probabilmente nulla emergerà se non alla conclusione della stagione agonistica e delle finali play off e play out. Come ho avuto già modo di precisare la nostra categoria attuale è la B1 ed ora è su questa che dobbiamo concentrarci, rimanendo però sempre vigili su eventuali opportunità che la Lega ci riserverà in termini di ripescaggio che, ripeto, sarà valutato solo ed esclusivamente qualora ci siano tutte le condizioni necessarie per disputare un campionato dignitoso e ripagare gli sportivi atripaldesi che in quest’anno sfortunato con grande passione ci hanno seguito». In casa Atripalda dunque, si è già al lavoro per affrontare alla grande la prossima stagione.

Le giovanili invece confermano i risultati positivi. L’under 18 di Lega giocando contro la Codyeco Santa Croce una stupenda partita, persa per 3-2 all’ultimo punto, si è comunque guadagnata la possibilità di accedere alle fasi nazionali; domenica (15.30) in via San Giacomo il match clou contro i pari età di Latina: chi vince passa il turno. Sfuma il sogno del titolo under 16 con la rosa alle prese con troppe assenze forzate, mentre l’under 14 si laurea campione provinciale battendo la Vemati Olimpica: gli atripaldesi perdono il primo set, poi la cavalcata trionfale del 3-1 dinanzi ad una palestra stracolma di genitori. Dal primo maggio il via alla fase regionale.