Ingaggiato il brasiliano Ricardo De Paula e in attesa, a breve, della riconferma ufficiale in regia di Antonio Libraro, si è intanto formata una nuova diagonale in casa Sidigas. Un asse palleggiatore-opposto che per la prima volta si misura con la serie A2. Ma non chiamateli seconde linee: loro in serie A vogliono rimanerci a lungo e per questo hanno rinunciato alle proposte di squadre di vertice in B1 pur di compiere con Atripalda l’agognato salto di qualità.La società del presidente Capaldo è lieta di annunciare gli avvenuti acquisti del palleggiatore Mattero Paris – lo scorso anno regista della Mymamy Reggio Calabria (B1) – e dello schiacciatore opposto Giuseppe Scialò punta di diamante nella passata stagione della Msc Sorrento (B1). Da avversari di valore a perni fondamentali della compagine irpina in vista del prossimo impegnativo torneo. Il punto di forza di entrambi è rappresentato dalla fisicità sommata all’immensa voglia di misurarsi con la categoria superiore.La curiosità: il regista Matteo Paris si ritroverà a fare i conti da avversario con il fratello Claudio riconfermato per il secondo anno di fila come martello della formazione del Club Italia. Matteo a più riprese ha sfiorato l’approdo in A2, stavolta accordo e firma in calce al contratto gli danno il via libera per stupire: 188 centimetri di muscoli, giocate veloci e grande elevazione a muro sono le sue caratteristiche principali. «La serie A è una grandissima opportunità – dice il regista di Anguillara Sabaudia (RM) – la positiva annata di Reggio mi è servita molto ma ho ancora tanto da imparare. Vengo ad Atripalda come secondo palleggiatore: questo non mi impedirà di lavorare umilmente e farmi trovare pronto all’occorrenza per giocarmi le mie carte. Sapere di dover affrontare mio fratello da avversario è un’emozione particolare, mi piacerebbe in quella partita essere in campo». La grinta di Paris è pari a quella di un altro pezzo da novanta del torneo di B1: Giuseppe Scialò. Dopo aver furoreggiato nella passata stagione a Sorrento andando più volte a segno con 30 punti a partita, dopo aver girato in lungo e largo la Campania portando dalla B2 alla B1 prima il Marcianise e poi la formazione peninsulare – l’opposto vuole continuare ad affermarsi. «Penso di avere ancora margini di miglioramento e guidato da un allenatore come Mario Marolda lavorerò per poter dire la mia anche in serie A. È un’opportunità colta al volo, tutta la voglia che ho dentro ho intenzione di dimostrarla sul campo». Agli albori della carriera Scialò ricopriva il ruolo di centrale, poi l’infortunio di un compagno di squadra diede il là allo spostamento in una posizione che si sarebbe rivelata a lui molto più congeniale: «L’attacco, l’elevazione e la battuta sono il mio pezzo forte (anche contro Atripalda li avevi messi in mostra, ndr) gli anni da centrale sono comunque serviti ad elevare il mio potenziale a muro».Al campo la parola su questa nuova diagonale Sidigas pronta a far faville.

SCHEDA MATTEO PARIS Ruolo: PalleggiatoreAltezza: 188 cmData di nascita: 13 – 09 – 1983Luogo di nascita: Anguillara Sabaudia (RM)Nazionalità: Italiana   CARRIERA2011-2012 Sidigas Atripalda    A22010-2011 Reggio Calabria     B12008-2010 Volley Gaeta        B22007-2008 Pallavolo Molfetta B12006-2007 Civita Castellana   B22003-2006 Pall. Anguillara       C

SCHEDA GIUSEPPE SCIALÒ Ruolo: oppostoAltezza: 195 cmData di nascita: 17 – 09 – 1983Luogo di nascita: NapoliNazionalità: Italiana   CARRIERA2011-2012 Sidigas Atripalda    A22010-2011 Pallavolo Sorrento          B12009-2010 Pallavolo Sorrento          B22008-2009 Marcianise             B12006-2008 Marcianise             B22005-2006 Rosso Maniero Na B22004-2005 Volley Terzigno      B12003-2004 Dorotea Terzigno  B2