Ieri, si è tenuta a Lioni l’esercitazione di protezione civile “Lioni 20”, per festeggiare i 20 anni di lavoro della Pubblica assistenza Nunziante Ruggiero; con una simulazione di un’evento sismico in alta Irpinia, che ha visto come prima cosa l’evacuazione delle scuole di  Lioni e dei comuni limitrofi, ed una simulazione di interventi di soccorso per sisma. Alla manifestazione, seguita da un folto pubblico, e dalle scolaresche locali, hanno partecipato i Vigili del Fuoco di Avellino, con uomini ed automezzi, tra cui l’unita di crisi locale, un’automezzo attrezzato per coordinare sul territorio colpito da un’eventuale calamità, le squadre di soccorso e accogliere le richieste di intervento da parte della popolazione colpita. Si sono aperte le porte del locale distaccamento, a tutti i visitatori ed agli alunni delle scuole, i quali hanno partecipato di persona alla simulazione di evacuazione di una scuola con la teleferica; ed hanno potuto provare l’ebrezza di fare un’arrampicata sulla parete verticale. In tarda mattinata si è simulato l’intervento di un’incidente stradale con tre veicoli coinvolti e 11 persone rimaste ferite. Sono intervenuti due automezzi dei Vigili del Fuoco i quali hanno da prima spento un principio d’incendio e poi hanno tagliato le lamiere delle autovetture per estrarre le persone incastrate, collaborando con il personale sanitario per il loro trasporto in ospedale. La giornata si è conclusa in tardo pomeriggio con un breafing con tutte le forze di protezione civile intervenute, e con un convegno sui soccorsi in caso di calamità naturali. Come sempre i Vigili del Fuoco hanno catalizzato le attenzioni di grandi e piccoli, i quali hanno potuto vedere da vicino il lavoro dei Caschi Rossi.