La Sampdoria saluta mestamente la serie A perdendo per l’ennesima volta al Marassi contro il Palermo che aveva già la testa rivolta alla finale di Coppa Italia. 2 a 1 il finale a favore della squadra di Delio Rossi. Le lacrime di capitan Palombo hanno commosso tutta la curva di fede blucerchiata, l’unico in questa stagione a dare il cuore e l’anima, mentre gli altri calciatori si sono  limitati soltanto a fare la comparsa, vedi i vari Maccarone, Maceda, e soprattutto il portiere Curci che ha contribuito in primis al disastro Sampdoria con parate sciagurate e tanti errori tra i pali. In serie B ci sarà il ripulisti come conferma Garrone Junior negli spogliatoi: “Bisogna fare un bilancio degli errori e noi ci assumiamo la responsabilità di tutti gli errori che sono stati fatti”. Lo ha detto Edoardo Garrone sceso negli spogliatoi del Ferraris dopo la partita che condanna la Sampdoria alla serie B”.