Sul sito Padovacalcio.it il tecnico del Padova Michele Serena analizza gli errori fatti in questa stagione e non nasconde che per l’ultima gara di campionato contro l’Avellino possa mettere in campo le riserve. Bisogna finire il campionato e cercheremo di farlo anche con una certa dignità, ovvero mettendoci il massimo impegno. L’ho già chiesto ai ragazzi e lo richiederò anche oggi per prenderci le nostre responsabilità ed onorare questo campionato. Chi giocherà? Non so realmente in quanto saremo, dopo questo allenamento farò la conta e vedrò chi avrò a disposizione. La disamina i quanto accaduto ho iniziato a farla, ma non so quando la finirò. Mi dispiace perché abitando a pochi chilometri ho un senso di appartenenza che altri non hanno, e mi dispiace perché non ho ricambiato la fiducia accordatami dal Presidente. Mi concentrerò soprattutto sui miei errori, perché ne ho commessi e mi dispiace perché hanno contribuito alla retrocessione. Non rinnego assolutamente la scelta che ho fatto, sapevo che sarebbe stato difficile, ma credevo anche che ce l’avremmo fatta. Restare anche l’anno prossimo? Vediamo intanto se c’è qualcuno che me lo chiede… Sono totalmente dispiaciuto di com’è andata a finire. Sostegno da altri? È stato dato dalle varie componenti, ma non è stato sufficiente come non è stato sufficiente il mio apporto. Lo spogliatoio mi ha tradito? Assolutamente no, ma di sicuro tutti noi dovevamo dare di più per raggiungere l’obiettivo. Mi porterò e ci porteremo dietro per sempre questa delusione sportiva. Però mi ha fatto piacere leggere alcune dichiarazioni di miei giocatori in questi mesi. Sarà la mia ultima partita sulla panchina del Padova domani? Per quanto mi riguarda sì, perché mi scade il contratto. Contestazione? I contenuti sono stati molto forti ma penso che l’abbiano fatto nella massima tranquillità, senza disordini. Hanno manifestato il malessere per quanto successo in quest’annata“.