Sarà Battipaglia (SA) la location della prima gara ufficiale FIPSAS per l’a.a. 2011-2012.
Nella piscina della cittadina della Piana del Sele si svolgerà, sabato 12 novembre, la gara valida per l’acquisizione dei tempi limite utili per la presenza degli atleti campani al Campionato Italiano di Categoria, che si svolgerà il prossimo 11 dicembre nella piscina comunale di Avellino.
Formazione quasi al completo per l’ Asd Nuotatori Campani: confermata la partecipazione di almeno 25 atleti che partiranno dal Centro Sportivo Avellino, dalla 1° alla Categoria Assoluti.
Grande assente della giornata la pluricampionessa ed icona del nuoto pinnato dell’Associazione sportiva del Gruppo Cesaro Sport, Francesca Fusco.
La partecipazione di Francesca alla gara è ininfluente in quanto i tempi di qualificazione al Campionato italiano lei li ha già acquisiti e, quindi, vi parteciperà di diritto.
Le aspettative più positive sono per il nuovo gruppo di atleti giovanissimi della 1° categoria (anni 2000 e 1999), atleti che fin dalla categoria Esordienti hanno ottenuto risultati molto lusinghieri ed a Battipaglia dovranno confermare le loro eccellenti prestazioni.
Per quanto riguarda le categorie 2°- 3° Juniores ed Assoluti la preparazione atletica (e quella specifica nel nuoto) sta continuando, in vista della gara, con l’ultimo microciclo (di carico) a cui seguirà quasi una settimana di tapering per arrivare pronti alla prima tappa di quest’anno agonistico FIPSAS.
“E’ davvero entusiasmante iniziare un nuovo anno agonistico FIPSAS – dichiara il Presidente dell’ Asd Nuotatori Campani, Aniello Cesaro –  con una gara tanto prestigiosa. I nostri ragazzi si stanno preparando al meglio per poter ottenere i tempi limite di qualificazione validi per l’accesso al Campionato Italiano di Categoria che, tra l’altro si svolgerà proprio nella nostra piscina avellinese il
 
 
prossimo 11 dicembre.  Il gruppo che, sabato, a Battipaglia rappresenterà i Nuotatori Campani scenderà in vascacercando di effettuare, come sempre, la miglior prestazione possibile ed, indipendentemente dai risultati che arriveranno, per noi tutti basta sapere che la consapevolezza dei nostri atleti è tale da farli arrivare non solo fisicamente ma soprattutto psicologicamente sempre pronti e concentrati ad ogni appuntamento agonistico.”