SAN POTITO ULTRA – Promossa dal sindacato di polizia COISP è partita dal  Giardino della Memoria di  Capaci (Pa)  il 23 Maggio 2014  la Fiaccola per non dimenticare e per  ricordare il sacrificio di tutti coloro che sono rimasti vittime del terrorismo, della mafia, del dovere e di ogni forma di criminalità. La Fiaccola che attraverserà  tutta la  penisola con arrivo a  Mestre il  21 Ottobre 2014,   il 20 Giugno 2014 farà tappa a San Potito Ultra con l’accensione del Braciere Celebrativo della Legalità dedicato alla memoria dei Magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, agli uomini della scorta e a tutti i martiri della lotta alla mafia.  La manifestazione di San Potito Ultra promossa dalla segreteria provinciale di Avellino del COISP ed accolta con entusiasmo dall’Amministrazione Comunale, dal locale Museo del Lavoro e dall’Associazione Culturale Uscita di Sicurezza vedrà impegnati la cittadina in una giornata  nel segno della legalità e contro le mafie.
Programma 20 giugno 2014
Ore 10,00 :  Manifestazione  di apertura e saluto delle Autorità
Ore 10,30: Arrivo della Fiaccola della Memoria  e successiva  accensione   del Braciere della  Legalità
Ore 11,00 : Convegno  “ Legalità e  mafia”
Moderatore :  Dr. Ermanno Corsi  (Giornalista)   interverranno:
Avv. Francesco Saverio Iandoli  ( Sindaco di San Potito Ultra)
Dr. Fabrizio Gallotti ( Dirigente  Generale della Polizia di Stato)  Franco Maccari (Segretario Generale COISP)
Avv. Fabio Benigni ( Presidente  Ordine  Avvocati di  Avellino )
Luigi De Prizio ( Segretario generale provinciale COISP)
Ore 12,30:  S.E. Il Prefetto di Avellino Dott. Carlo  Sessa  scoprirà   la  scultura e inaugurerà la piazza dedicata  a  Giovanni  Falcone e Paolo Borsellino     con la benedizione officiata   dal Parroco   Don Antonio Paradiso
Ore 13,00: Vernissage
Nel Museo del Lavoro  sarà presentata una rassegna delle opere   del  Pittore Fernando Masi  autore  dell’ opera “Io non ho paura” installata nella piazza del parco.
La mostra proseguirà fino al 29 giugno 2014.