Il Villa Literno vuol disputare un torneo  ricco di soddisfazioni nel prossimo  campionato di promozione. Soddisfatto di come stanno andando le cose il presidente dottor Raffaele Maltempo intervenuto nella diretta televisiva di SPORT EVENT ha sottolineato l’importanza della parola gruppo all’interno di un’idea, progetto che sia.Domenica la presentazione alla città del progetto con l’ufficialità delle cariche societarie. Piena fiducia nell’operato del direttore sportivo Palma:a breve l’ufficialità di un attaccante e centrocampista . Generoso Rossi ha avuto il  merito di stregare l’intero ambiente sin da subito con la sua innata professionalità:allenerà i giovani portierini della scuola calcio. Un colpo d’immagine notevole per la società che punta tantissimo sul settore giovanile per garantire nel corso degli anni sempre giovani leve locali pronte a dare il loro contributo alla causa. Nel rush finale della scorsa stagione mister Diana ha impiegato elementi della juniores che si sono contraddistinti.

Dalla serie A al presente col Villa Literno:per Generoso Rossi la voglia di trasmettere tutto il suo credo è enorme. Idee chiare per un vincente che si è fatto apprezzare ovunque per le sue innate doti tecniche ed umane:” Villa Literno è piazza che ha voglia di crescere. Ho conosciuto il presidente:è giovane e ha tanto entusiasmo. Idee nuove , col direttore Palma ci legano 20 anni di amicizia. Nel calcio conta questa parola. Sono sempre stato a disposizione. Giusto che una piazza come Villa Literno cresca e faccia delle cose importante per i giovani. Ho sposato la causa dei portieri del Villa Literno.Credo che il futuro siano loro. Sto avendo un sacco di soddisfazioni come quelle avute in carriera:come dimenticare i play off col Sorrento. Sono stato legato alla piazza:ho ricevuto tanto in questi ultimi 2 anni e mezzo della carriera. Fa male vedere in basso certe categorie:la Lega Pro ad una piazza come Sorrento sta decisamente stretta.Adesso l’ha presa Giglio:buona svolta. La mia carriera non è terminata. Se dovessi trovare un progetto importante..Sono disposto a rimettermi in gioco come ho sempre fatto nella mia vita. Nel calcio non bisogna dar nulla per scontato. Siamo dietro le quinte,mai dire mai. Ho ancora voglia ..Non ho trovato nulla che mi potesse interessare. Ho ad oggi richieste di squadre di quarta serie e Lega Pro. Mi sto guardando attorno .Se trovo una piazza che mi fa ritornare l’entusiasmo ,che ben venga..Il calcio è uno spettacolo e mi devo divertire. Ho 36 anni, sono integro, non ho mai avuto infortuni. Ho delle richieste ma non mi hanno fatto tornare l’entusiasmo. Calcio  malato, balordo. Gente poco seria:lo vediamo nelle categorie inferiori. Dò importanza alla stretta di mano tra due persone. L’impegno col Villa Literno I ragazzi sanno che per l’ora e mezza in cui stanno con me io per loro sono un padre. I genitori devono stare al di fuori, non gli devono mettere pressione. Il ragazzo deve crescere sereno e tranquillo, deve imparare divertendosi.Cercherò di far aumentare il numero dei portieri. Spero che il Villa Literno possa portare un giovane portiere ad alti livelli. Per quelli più piccoli di statura possono sopperire cercando di essere sempre più svegli, leggendo prima le giocate, rischiando di più. Il portiere si deve far rispettare,deve essere leader. In campo non serve tanto urlare”

MARIO FANTACCIONE