Un “guerriero” del calcio dilettantistico irpino. Diverse squadre, tanti successi conseguiti, ed un presente ancora contrassegnato dall’impegno e la passione verso lo sport del calcio. L’identikit è di Gennaro Capriolo, classe ’78, colonna della difesa del Real Forino di mister Arnone. Palmares di tutto rispetto: ben 4 campionati vinti. Il primo con l’U.S. Forino (Seconda Categoria) nel 1996, il secondo con il Sant’Agata (Prima Categoria) nel 1998, il terzo con il Mercato San Severino (Promozione) nel 2002, e per ultimo lo splendido successo dell’anno scorso con il Real Forino (Prima Categoria). Un vero e proprio specialista di promozioni, Capriolo, che ad oggi, è uno dei leader della truppa forinese. Il difensore si descrive fiero di appartenere ai colori biancorossi: “Sono orgoglioso di giocare un altro campionato di Promozione all’età di 34 anni. Di ciò ringrazio la società che ha puntato su di me poco più di un anno fa. Insieme abbiamo scritto la storia calcistica di Forino portando la squadra in un torneo mai disputato prima da altre formazioni forinesi. Per questo ringrazio anche il gruppo della scorsa stagione, nonché l’ex tecnico Criscitiello”. Sguardo poi rivolto a questa stagione. Nuova categoria, nuovo mister, nuovo gruppo. Ma il gladiatore forinese c’è sempre, e dichiara: “Il Real Forino, quest’anno, è un gruppo costruito per lo più da under (’92,93’, 94’ e 95’, ndr), con l’aggiunta di qualche ragazzo più esperto come il sottoscritto. Ci stiamo impegnando da inizio preparazione per centrare la salvezza, ed i risultati  ottenuti in questo ultimo periodo ci stanno ripagando di ogni sforzo. Il merito maggiore lo attribuisco a mister Alfredo Arnone, che conosco ormai da anni. E’ stato il primo allenatore che mi ha lanciato ad un certo livello: il suo lavoro sta cominciando a portare i primi frutti. E’ questa la strada da seguire”.
L’Ariano è ormai alle porte. Capriolo conclude il suo intervento, parlando proprio della sfida casalinga di domenica contro gli undici di Del Vecchio. “E’ un match fondamentale per il nostro cammino. Vincendo, ci allontaneremo ancora di più dalla zona rossa dei play-out. Non sarà però una sfida facile. La squadra del Tricolle è dotata di diversi calciatori di categoria, quindi molto esperta. Non bisognerà commettere alcun errore. La gara, a mio avviso, si deciderà dal punto di vista agonistico. Proprio per questo motivo, lancio un appello all’intera comunità di Forino. Siate vicino a questo gruppo, che si impegna con tutte le sue forze, con il fine di mantenere la categoria. I risultati stanno cominciando ad arrivare. Non bisogna, però, mollare la presa: con l’aiuto di tutti, nulla ci sarà precluso”. Parola di gladiatore.