FORINO – Più di una finale. Non si può sbagliare. Domani pomeriggio il Real Forino disputerà la penultima giornata di campionato – ultima casalinga – contro il Lioni, in un match assolutamente da vincere per mantenere vive le speranze di una salvezza diretta nel girone C del torneo regionale di Promozione. Obiettivo importantissimo per una squadra come il Real Forino, al suo primo anno in questa categoria, e composta, quasi per la sua totalità, da ragazzi giovani, di cui molti “under” alle prime esperienze di rilievo. Questo gruppo, guidato dall’esperto tecnico Alfredo Arnone, reduce da un girone di ritorno negativo dal punto di vista dei risultati (solo 11 punti al giro di boa, ndr), ha saputo risollevarsi disputando un girone di ritorno all’altezza delle migliori, con una media punti quasi da play-off. Ora mancano solo due gare alla fine del campionato, ed il Real Forino si attesta in quint’ultima piazza a 32 punti, ad 1 solo punto dalla salvezza diretta, rappresentata dall’Atletico Benevento. Volata salvezza, però, che si estende a molte squadre: di conseguenza situazione molto intricata, e quindi sorprese dietro l’angolo. Il Real Forino dovrà essere bravo ad isolarsi da qualunque conto matematico, facile in questi casi. Si dovrà puntare con decisione e cinismo alla conquista dell’intera posta in palio, ovvero i tre punti, gli unici utili per il raggiungimento dell’obiettivo sperato. Per la gara con il Lioni, mister Arnone, dopo la rifinitura svolta nel pomeriggio di giovedì, ha deciso di convocare tutti gli effettivi, premiando così l’intero gruppo.
La società A.S.D. Real Forino, in merito alla gara di domani, ha disposto l’ingresso gratuito per tutti. Un modo per avvicinare sempre di più la comunità forinese a questa squadra che ha saputo togliersi finora belle soddisfazioni in un torneo difficile, e a cui serve un ultimo sforzo per raggiungere l’obiettivo sperato. Si confida nell’aiuto di tutti coloro i quali abbiano a cuore le sorti del Real Forino. Accorrete numerosi al “Pasquale Acierno”. Domani un altro appuntamento con la storia:  insieme si può! “