Il tecnico della Felice Scandone fa il punto della situazione in casa Montella. Il pareggio interno nel derby con il Lioni di Sicuranza e la vittoria sul campo del Rione Mazzini hanno portato una ventata di ottimismo alla squadra del vallo di Calore. Anche se c’è da dire che l’undici di Oliva, potrebbe perdere i tre punti conquistati con la squadra di Tucci (Rione Mazzini): “Purtroppo la vittoria sul campo (1-3 il finale), potrebbe non bastare. Il Rione Mazzini dovrebbe avere tre punti a tavolino per un nostro errore. Peccato, perché tre punti nella lotta alla salvezza sono importantissimi”. Tre punti in più, che il Montella avrebbe potuto recuperare facendo a sua volta ricorso contro il Casagiove: “Hanno schierato in campo un calciatore squalificato, ma la società non ha esposto il fatto”.  <br>Per quel che concerne il calcio giocato, secondo mister Oliva, quello di quest’anno è un campionato livellato verso il basso: “Il torneo è più vivo nella lotta per non retrocedere. C’è più livello. Per ottenere la permanenza quest’anno c’è da lottare fino all’ultimo secondo”. Per il primato saranno due o tre le pretendi all’Eccellenza: “Per il grande salto vedo favorita l’Intercasertana. L’Acerrana ha un buon organico, ma non è completa. Guardando in casa nostra vedo bene il Rione Mazzini. Può dire la sua”. Sabato si va proprio sul campo della prima della classe Intercasertana. Senza Izzo e Mercuro squalificato è emergenza: “Andrò con gli uomini contati, è un match proibitivo”.