ACERRA – Il Real Forino non smentisce la sua caparbietà. La giovane formazione di mister Arnone, reduce da un avvio fulminante di 2012, non dimostra nessun timore reverenziale nemmeno al cospetto della prima della classe Acerrana. Dopo 90 minuti spettacolari, i ragazzi forinesi capitolano in casa della capolista con il risultato show di 7-4. Gara al 45’ ferma sul punteggio di 3-3, e segnata in negativo dagli episodi sfortunati che si sono verificati in avvio di ripresa, in primis l’espulsione di Luigi De Stefano al 1’, ed il conseguente penalty del 4-3. Ma andiamo in ordine con le emozioni, tantissime. Nemmeno un minuto ed Acerrana già in vantaggio: lancio in verticale di Simonetti per Guerra, che scatta dietro Pennetti, prende palla e serve il ben appostato Sais, il quale da buona posizione non sbaglia. Il Real Forino non accusa il colpo, anzi inizia a prendere bene campo, e al 10’ pareggia i conti: punizione velenosa dalla trequarti destra di Capriolo, deviazione fortuita di Angeli, la palla viene salvata sulla linea da porta da Curcio, ma rientra in mezzo dove è bravissimo Criscitiello ad insaccare con una precisa zuccata. I minuti proseguono sul binario dell’equilibrio, quando al 23’ l’Acerrana si riporta avanti. Su calcio di rigore concesso per fallo in area di D’Ambola su Sais, va a bersaglio Guerra. Nuovamente sotto di un gol, la truppa forinese ha una reazione da grande squadra. Sfiora il gol prima con Pennetti di testa su punizione di Capriolo, e poi finalmente trova di nuovo il pareggio. A firmarlo ci pensa il migliore in campo di giornata Gennaro Capriolo con una magistrale esecuzione di sinistro su calcio di punizione dalla trequarti destra, che sorprende l’estremo difensore locale Sannino. A questo punto salgono di nuovo di tono i locali, che chiamano prima il bravo Spinelli ad un provvidenziale intervento di piede, e poi rimettono la freccia al 34’ con il colpo di testa ancora di Guerra, su respinta dello stesso portiere su punizione dalla destra di Izzo. Emozioni a go-go anche nel finale, con il Real Forino che riesce a pareggiare per la terza volta, al 36’: stavolta segna Pennetti, di testa su corner dello scatenato Capriolo. Il primo tempo poi si chiude con un altro intervento di Spinelli, che chiude in corner su Simonetti. Alla prima azione della ripresa, poi, ecco l’episodio che cambia, in negativo, le sorti del match per il Real Forino. Pennetti sbaglia clamorosamente un agevole controllo di testa, e “lancia” involontariamente Guerra verso la porta difesa da Spinelli. Il numero 11 ospite viene atterrato in area da Luigi De Stefano (espulso nell’occasione, ndr), ed è rigore: dagli 11 metri va Milvatti che non sbaglia. Per la quarta volta sotto di un gol – e stavolta anche con l’uomo di meno – la squadra di mister Arnone è dura a morire e al 7’ va vicinissima al 4-4 con il bellissimo sinistro di Calienno che si stampa sul palo. Nel capovolgimento di fronte, poi, l’Acerrana chiude “virtualmente” il match con il 5-3 di Simonetti. I locali, a questo punto insistono e realizzano altre due gol (7-3): in rete ancora Milvatti e Sais. Solo per la cronaca la segnatura del 7-4 finale con Maffei che si procura e realizza un calcio di rigore. Si chiude così un match scoppiettante. Primo ko del 2012 per il Real Forino, che, a dispetto del passivo – e delle diverse, e pesanti assenze – , dimostra ancora una volta una struttura di squadra molto importante, imperniata quasi nella sua totalità da giovani alla loro prima esperienza in Promozione. Così mister Arnone: “Dispiace per il passivo. Abbiamo pagato l’episodio dell’espulsione di avvio di ripresa, ma soprattutto molti errori in fase difensiva. Con la squadra al completo, avremmo fatto risultato”.

Tabellino
Acerrana – Sannino, Punzo, Piscopo, Noviello, Angeli, Curcio, Izzo, Sais (18’st Borriello), Milvatti, Simonetti (39’st Barbuto), Guerra (39’st Liguori).
A disposizione: Petrella, Castaldo, Schiavone, Esposito.
Allenatore: Castaldo.
Real Forino– Spinelli, D’Ambola, Capriolo (23’st Casanova), Barbarisi, Pennetti (15’st Fruncillo), Luigi De Stefano, Polcaro, U. Buonanno, Criscitiello (6’st L. Bruno), Calienno, Maffei.
A disposizione: D’Andrea, D. Buonanno, Laudati, Liotti.
Allenatore: Arnone.
Arbitro: Marco Acanfora di Castellammare di Stabia.
Assistenti: Giovanni Elefante di Castellammare di Stabia e Giosuè Vanacore di Castellammare di Stabia.
Reti: 1’pt Sais (A), 10’pt Criscitiello (R), 23’pt (rig.) Guerra (A), 27’pt Capriolo (R), 34’pt Guerra (A), 36’pt Pennetti (R), 2’st (rig.) Milvatti (A), 8’st Simonetti (A), 14’st Milvatti (A), 16’st Sais (A), 28’st (rig.) Maffei (R).
Espulso: al 1’st Luigi De Stefano (R) per fallo da ultimo uomo.
Ammoniti: Izzo (A), D’Ambola, Capriolo e Pennetti (R).
Note: si è giocato alle 11,00 ad Acerra per la gara valevole per la ventiquattresima giornata del girone C del campionato regionale di Promozione.