PISCIOTTA – Domani alle ore 18:00 a Pisciotta presso la Biblioteca Comunale Palazzo Marchesale, si terrà il dibattito “Il sud rinasce, dipende da noi”, promosso dalla Feneal-Uil Salerno.
La Feneal Uil Salerno continua la sua opera di denuncia dell’incapacità dimostrata dalla classe dirigente, che, così facendo, condanna il nostro territorio a vivere con infrastrutture inadeguate e fatiscenti.
Il dibattito, pertanto, rientra tra le iniziative volte a segnalare questo indecente stato di fatto di sviluppo negato al sud. Tra le opere necessarie cui dare avvio, ci sono, tra le altre, l’ammodernamento e la messa in sicurezza del Raccordo Autostradale Salerno-Avellino e l’intervento sulla tratta ferroviaria tra Ascea e Pisciotta nella provincia di Salerno interessata dal pericolo di frana.
Sia l’arteria stradale Salerno-Avellino che la tratta ferroviaria tra Ascea e Pisciotta fanno parte dell’ex Corridoio Uno Intermodale (Berlino-Palermo).
A tal proposito ci chiediamo per quale ragione il governo si ostini a volere a tutti i costi portare a termine il progetto TAV Torino-Lione perché facente parte di uno dei core network individuati dall’Unione Europea, trascurando però lavori indispensabili come quelli sopra citati interessanti la nostra provincia, anch’essi individuati tra i corridoi comunitari.
 
Indignati intendiamo contrastare  la logica razzista che anima la politica nazionale e la quiescenza dei rappresentanti politici del territorio al livello centrale.
 
Interverranno  il Sindaco di Pisciotta Ettore Liguori e il Segretario Regionale della Feneal Uil Salerno Luigi Ciancio.