Pioggia di emozioni per la Sidigas. I ragazzi terribili dell’under 14 sbancano Alberobello e si classificano tra le prime 8 squadre d’Italia. Un risultato che sovverte tutti i pronostici della vigilia. In puglia sono giunte 21 formazioni da tutto lo Stivale per contendersi lo scudetto e Atripalda ha fatto i conti con il gota del volley giovanile nazionale. Oltre 250 atleti si sono dati battaglia sui campi pugliesi (Alberobello, Castellana, Noci, Locorotondo).  Sisley, Trento, Cuneo, Roma, Atripalda ancora una volta ha scritto il proprio nome accanto a italiche corazzate del volley. Vanto ed orgoglio per l’intero movimento irpino. Domenica la cerimonia di  premiazione dopo la disputa della finalina per il settimo e l’ottavo posto.
La cavalcata trionfale che ha portato i biancoverdi al miglior risultato di sempre a livello giovanile ha visto la Sidigas regolare prima Reggio Calabria e Bolzano per 2-0 per entrare nelle prime 16 d’Italia, poi Arezzo e Termoli con lo stesso risultato per il passaggio del turno. E nemmeno quando si è trattato di confrontarsi con formazioni più blasonate De Palma ed i suoi si sono tirati indietro, le sconfitte per 2-0 contro Cuneo (23-25 e 23-25) ed M.Roma Volley (23-25 e 26-28) sono arrivate solo al fotofinish, lasciando per giunta un pizzico di rammarico. Si attende la gara finale con Ravenna ma comunque vada Atripalda fa già festa. Mister Gianfranco De Palma entra nella legenda del volley irpino ma come sempre mantiene una basso profilo: “É stata una bellissima esperienza per me ed i ragazzi che dal punto di vista emotivo la sentono molto. Giocano sognando la serie A, ma non si accorgono di vivere momenti educativi importanti in cui imparano il rispetto delle regole e dell’avversario creando rapporti tra di loro destinati a diventare duraturi nel tempo. Ho allenato intere generazioni di ragazzi che oggi sono diventati padri ma che continuano ad incontrarsi con i compagni di squadra… anche questo è il volley”. Per i dirigenti Solimeno e Lombardi che hanno seguito passo dopo passo gli atleti la gioia è incontenibile, hanno visto i loro ragazzi crescere e dare battaglia, lottare, vincere e perdere creando un gruppo meraviglioso. Orgoglio e soddisfazione spingono il presidente Guerrera ad impegnarsi in prima persona con sempre maggiore tenacia in queste ore per dare ancora la prospettiva della serie A ai suoi fantastici ragazzi. Agli ordini di Mister De Palma si sono avvicendati in campo i palleggiatori Francesco Lombardi,   capitan Matteo Solimeno e Alessandro Cirino, le bande Emanuele Marra, Fabio Losco, Raul Bove, Andrea Lombardi, Carlo Gifuni, Alex Dello Buono e De Cicco Ciro,  i centrali Matteo Aquino e Lello Maiello. A loro va il più sentito grazie del volley irpino.