Pasqua amara per la compagine di Serino che nonostante la vittoria esterna di Campagna accetta a malincuore il verdetto del campo che la spedisce in Promozione dopo anni e anni in categorie superiori e al termine di un campionato irto di difficoltà e pesanti sconfitte su cui in questi giorni si è aperto un acceso dibattito fra mister Gargiulo e il presidente Di Zenzo.  Polemiche che non  fanno bene a nessuno e tantomeno  al club neo-retrocesso obbligato a rimboccarsi le maniche per ricominciare da zero e ritrovare da subito il favore del  pubblico e buoni propositi per ripartire.