L’Ambasciatore di Spagna in Italia, S.E. il Sig. Jesús Gracia Aldaz, e il Direttore dell’Instituto Cervantes, Prof. Juan Manuel Bonet, presiederanno lunedì prossimo (15/05/2017) la cerimonia in omaggio al pittore avanguardista Ramón Gaya presso l’Antico Caffè Greco di Roma, sito in via Condotti 86, al quale era così legato quest’artista spagnolo.

 

La cerimonia, che sarà breve ma solenne, consisterà nella donazione di un ritratto originale e di un testo allusivo da esibire sulle pareti del citato locale storico romano. L’opera, che raffigura l´ultima compagna del regista italiano Roberto Rossellini, è stata ceduta dalla vedova di Gaya, Isabel Verdejo, presidente della Fondazione dedicata all’autore e che sarà presente alla cerimonia.

 

L’ Antico Caffè Greco è un locale fondato nel 1760 da Nicola della Maddalena ed è il più antico della capitale italiana. Dall’Ottocento è stato luogo di ritrovo di intellettuali e artisti, tra cui gli spagnoli Eduardo Rosales, Casado del Alisal, Mariano Fortuny, Dióscoro Puebla, María Zambrano o Ramón Gaya.

 

L’artista di Murcia Ramón Gaya risiedette a Roma tra il 1956 e il 1960, città dove incontrò María Zambrano, Elena Croce e Italo Calvino e dove pubblicò nel 1960 Il Sentimento della Pittura. Nel 1985 il Ministero di Istruzione e Cultura spagnolo gli conferì la Medaglia d’Oro al Merito nelle Belle Arti. Nel 1989 ebbe luogo una mostra antologica della sua opera nel Museo di Arte Contemporanea di Madrid. Nel 1990 fu inaugurato a Murcia un museo dedicato alla sua opera. Nel 1997 il Ministero di Istruzione e Cultura spagnolo gli conferì il Premio Nazionale di Arti Plastiche e, nel 2002, il Premio Velázquez di Arti Plastiche, nella sua prima edizione.