Monte San Giacomo – Start previsto per giovedì 16 Settembre c.a. alle h 18,00 per il percorso di formazione sportiva incentrato sulle attività outdoor e, in particolare, mirato alla formazione di educatori per la disciplina di Tiro Dinamico con l’Arco. L’iter formativo è rivolto a dodici giovani delle aree interne del Vallo di Diano interessati ad apprendere la pratica sportiva del Tiro Dinamico con l’arco divenendo, al termine del percorso, “ Educatore” riconosciuto ed abilitato dall’Ente di Promozione Sportiva ASI Nazionale, dall’Ente di promozione Sportiva Ente Nazionale Sportivo e Sociale e dall’A.P.S. AVALON . 

Il percorso pratico finalizzato all’apprendimento delle tecniche sportive applicabili all’educazione dell’arciere neofita, intende dare ai partecipanti una concreta capacità di muoversi nel mondo del Terzo Settore affiancando i giovani anche per la nascita e lo startup di un nuovo E.T.S. territoriale che faccia da volano per lo sviluppo di nuove e virtuose politiche sostenibili, associative e inclusive.

I componenti del Forum dei Giovani  di Monte San Giacomo con questa nuova iniziativa del “Tiro con l’Arco Dinamico” intende sensibilizzare le Associazioni, gli Stakeholder e le Istituzioni del territorio a sostenere percorsi Outdoor capaci di sensibilizzare tutti al rispetto dell’ambiente e alla valorizzazione dell’ingente patrimonio naturalistico e storico presente delle aree interne del Vallo di Diano anche a fini economici ed occupazionali. L’A.P.S. Avalon, la QS & Partners di V. Quagliano e il Forum dei Giovani di Monte San Giacomo organizzeranno e attueranno in team l’iniziativa, attraverso la pianificazione e l’organizzazione della formazione e del coaching per la creazione degli “Arcieri di Monte San Giacomo”. 

L’iniziativa nasce nell’ambito del programma “Giovani in Comune” finanziato dalla Regione Campania teso a inserire i giovani nella vita economica, sociale e politica dei territori. La rete di partner sta già lavorando alla ulteriore iniziativa denominata  “Arti in Fuga” per l’emersione e la valorizzazione del talento artistico dei giovani del Vallo di Diano. 

Continuerà inoltre l’attività del punto informativo allestito presso Palazzo Gherardo Marone per l’attività di orientamento,  coaching,  co-working,  fundraising e  co-progettazione.