ASSEN – Ad Assen, Vittorio Iannuzzo cade al penultimo giro e getta alle ortiche la possibilità di conquistare l’ottavo posto. Il pilota del Power Team by Suriano scatta bene dalla 14° posizione e subito recupera. Sotto una pioggia battente, la corsa diventa più difficile ma “Ian” continua a viaggiare a ritmi forsennati salendo al 7° posto grazie ad ottimi tempi. Purtroppo l’ingresso all’ultimo curvone, nel penultimo giro della corsa, è stato fatale all’avellinese, che perde il controllo della Triumph Daytona 675 e cade.
In gara, trova l’acuto vincente Lorenzo Lanzi, al ritorno alla corse. Lanzi vince davanti a Kenan Sofuoglu e Vladimir Leonov.
A fine gara, Iannuzzo,  appare deluso e amareggiato “Sono molto dispiaciuto per la caduta avvenuta soprattutto perché è avvenuta quasi al termine della corsa. Avevo recuperato lo svantaggio e stavo forzando per cercare di passare gli avversari, nel penultimo curvone la moto mi è entrata in folle e ho perso la traiettoria prendendo in pieno una pozza d’acqua. La caduta ci può stare ma, ci credevo in un buon risultato e ci ho provato. Sono amareggiato anche per i punti persi in campionato. Sono fiducioso però, stiamo lavorando bene e la moto va forte si tratta solo di aspettare la giusta gara per conseguire un grande risultato, cercherò di recuperare nella prossima sfida a Monza”.