“Quando un allenatore subentra – ha spiegato poi Capuano – per prima cosa non deve fare guai e pian piano dare delle certezze alla squadra. Sicuramente il mio sistema di gioco è diverso da quello di Sullo, ma con la squadra in difficoltà il 3-5-2 è il modulo il più efficace da adottare. Una leggenda che si sente è Capuano è bravo nella fase difendente: è vero che le mie squadre prendono pochi gol ma perché sono equilibrate, organizzate e vanno sul recupero palla. Lì bisogna cercare di non lasciare campo all’avversario. Ho adottato comunque in passato altri sistemi di gioco, come ad Avellino il 3-4-2-1. La capacità di un allenatore è enfatizzare le caratteristiche dei propri calciatori”. 

fonte: https://www.messinasportiva.it/argurio-serviva-un-condottiero-capuano-ai-tifosi-chiedo-di-darci-una-mano/