Nell’ambito delle celebrazioni per il 150° anniversario della proclamazione del Regno d’Italia, avvenuta il 17 marzo 1861, l’Associazione Internazionale Regina Elena Onlus ha conferito alla Biblioteca di  Montevergine il quadro commemorativo creato per l’evento.
Alla consegna del dono, ieri al Direttore della Biblioteca,  Padre Andrea Davide Cardin, il Presidente Nazionale della delegazione italiana, Gen. Ennio Reggiani, era rappresentato dal Cav. Uff. Rodolfo Armenio.
La Biblioteca di Montevergine è una delle undici biblioteche pubbliche statali annesse ai Monumenti nazionali. Dipende dal Ministero per i Beni e le Attività culturali, di cui fa parte anche il personale in servizio presso questi istituti che, nella maggior parte dei casi, sono depositari e custodi di un patrimonio documentario e librario di grandissima importanza. Sotto questo aspetto la Biblioteca di Montevergine rappresenta senz’altro un punto di riferimento per quanti (studenti, studiosi, curiosi) intendono approfondire argomenti di interesse religioso; essa è  infatti specializzata in questa materia, ed anche i nuovi acquisti vengono annualmente effettuati (compatibilmente con le sempre più esigue risorse finanziarie) incrementando i fondi già esistenti: questo è  il modo per non tradire l’origine stessa della biblioteca (istituita dai monaci di Montevergine per la loro attività di studio e ricerca) ma anche, al tempo stesso, di aderire ad una sempre più specialistica e settoriale richiesta dell”utenza.
La Biblioteca di Montevergine è ospitata all’interno del prestigioso Palazzo abbaziale di Loreto di Mercogliano, un piccolo gioiello dell’architettura barocca, ed anche per questo è  meta continua di visitatori interessati non soltanto a consultare i suoi cataloghi. È dunque evidente che essa svolge una funzione tutto sommato anomala perché , oltre ad essere biblioteca, è luogo di interesse turistico, nonché centro culturale in cui vengono organizzate mostre bibliografiche e documentarie, o convegni di diversa natura.