CARPI – AVELLINO 0-0

 

Carpi (4-4-2): Mandrelli; Laurini, De Paola, Terigi, Poli; Pasciuti, Sogus (14’st Perulli), Mamushaj, Boniperti; Eusepi, Ferretti.
A disp: Bastianoni, Donnarumma, Scialpi, Lollini, Perini, Kabine All: Notaristefano.


Avellino (4-3-3): Fumagalli; Zappacosta, Cardinale, Izzo, Pezzella (28’st De Gol); D’Angelo, Malaccari, Arcuri; M. Ricci, Zigoni, De Angelis (25’st Thiam).
A disp: Fortunato, Zammuto, Puleo, Renato Ricci, Capua. All: Bucaro.
ARBITRO: Giovani di Grosseto.
Guardalinee: Sgheiz e Pignone.

AMMONITI: De Paola (Ca), Sogus(Ca),Boniperti(Ca), Arcuri(Av), Pezzella(Av), Pasciuti (C).

ANGOLI: 5-4 per l’Avellino.

NOTE: spettatori 1000 circa, di cui 200 giunti da Avellino. Terreno in ottime condizioni, giornata soleggiata e con temperatura alta.

 

Buon pari per l’Avellino che porta a casa un punto che in realtà non serve a molto in chiave play off, ma da morale alla squadra allenata da Bucaro che è scesa in campo con un paio di defezioni importanti su tutte, Herrera, Millesi e Massimo. La gara comincia con l’Avellino che cerca di mettere in difficoltà la squadra allenata da Notaristefano ma entrambe le squadre chiudono il primo tempo senza troppe emozioni. La ripresa si apre con il Carpi che spinge e Fumagalli si deve superare al 15esimo su Mamushaj. Ultimo sussulto per il Carpi a due minuti dalla fine con Pasciuti che calcia verso la porta ma la palla si perde sul fondo. Dopo sei minuti di recupero l’arbitro fischia la fine della gara con le due squadre appagate del pareggio.