Si terrà giovedì 28 ottobre a Capaccio Paestum l’iniziativa di McDonald’s “Le giornate insieme a te per l’ambiente”, dedicata alla lotta al fenomeno sempre più attuale del littering, ovvero l’abbandono di rifiuti nell’ambiente.

Resa possibile grazie alla preziosa collaborazione con il Comune, che ha patrocinato il progetto, con SarimLegambiente PaestumGeo Trek Paestum e il Liceo Scientifico Giovanni Battista Piranesi, l’evento è aperto a tutti i cittadini che potranno unirsi ai dipendenti dei ristoranti McDonald’s, coinvolti in prima persona nella pulizia del nuovo Lungomare. L’appuntamento, per chiunque voglia dare il proprio contributo, è previsto per le ore 10 presso contrada Laura (ex via dei Lidi). “Sono grato a McDonald’s per aver scelto, per questa iniziativa di sensibilizzazione, la Città di Capaccio Paestum – esordisce il Sindaco Franco Alfieri – Quella che ci offre è una bella opportunità: la sensibilizzazione è il gesto al singolare, ma se noi non mettiamo il seme nel singolo non diventa mai un gesto educativo e non si trasforma mai in civiltà. Con orgoglio voglio anche dire che la giornata ecologica sarà un gesto dimostrativo, perché abbiamo individuato un luogo, il litorale, in cui abbiamo superato il momento del degrado con la realizzazione della prima parte di lungomare, consegnando così alla Città, ai suoi abitanti e ai turisti un posto più bello e più pulito”.

 Insieme McDonald’s Comune di Capaccio Paestum per contribuire alla creazione di “bellezza, decoro, pulizia e speranza, con una sinergia tesa a coinvolgere i cittadini, i dipendenti e le generazioni future, innescando pratiche virtuose”, incentivando senso civico e nuove abitudini di consumo. Un luogo simbolo, scelto per “Le giornate insieme a te per l’ambiente” di McDonald’s, il nuovo lungomare, inaugurato dopo un grande progetto di restyling in ottica ecosostenibile, con l’ampia area pedonale interdetta all’automotive e proiettata all’inclusione e alle diversità, inserita in una strategia ambiziosa, tesa alla cura del territorio. “Paestum è un gioiello d’Italia riconosciuta nel mondo. Il suo Parco archeologico è il migliore conservato dell’area del Mediterraneo. Siamo molto orgogliosi di realizzare qui la nostra iniziativa, in un territorio dove è già avvertita dalle istituzioni e dai cittadini la sensibilità per la difesa dell’ambiente – esordisce Luigi Snichelotto, partner McDonald’s per le province di Salerno e Potenza –  L’amministrazione di Paestum è illuminata, ma dobbiamo insistere nel promuovere e sensibilizzare alla difesa e al rispetto del pianeta, da preservare per le generazioni future, per capire cosa vogliamo lasciare ai nostri nipoti”. Quinto appuntamento in provincia di Salerno, anche Paestum rientra così tra le 100 città italiane selezionate dalla campagna McDonald’s per il contrasto all’abbandono dei rifiuti. Novità è la sinergia con la scuola, con la presenza degli studenti del Liceo Scientifico Giovan Battista Piranesi, e delle associazioni “Geo Trek Paestum” e “Legambiente Paestum”.

“Questa adesione dei Comuni ci inorgoglisce, perché veniamo percepiti come soggetti attivi nel sociale – insiste Snichelotto –  Noi stessi siamo sensibili a questi interventi, spinti dalla passione e dall’altruismo, ambientalisti già di formazione.  Sono gli uomini che delineano il percorso futuro. Gli scenari attuali sono allarmanti, dalle isole di plastica generate dalle correnti oceaniche alle stime sui tempi di smaltimento dei rifiuti abbandonati, spesso oggetti di uso quotidiano, lasciati disperdere nell’ambiente in maniera impropria, causando enormi danni. Una prospettiva pericolosa all’orizzonte, ma siamo ancora in tempo per intervenire”.

“La pulizia del territorio è il primo biglietto da visita che presentiamo ai turisti della Città dei Templi e soprattutto ai suoi cittadini – commenta Ettore Bellelli, assessore all’Ambiente di Capaccio Paestum – La sensibilizzazione a tenere puliti i nostri luoghi e a denunciare eventualmente gesti di inciviltà è importante: il territorio di Capaccio Paestum è vastissimo, abbiano bisogno della presenza di persone che, come sentinelle, ci possano aiutare a sconfiggere il problema dell’abbandono indiscriminato dei rifiuti. Grazie alle associazioni Legambiente e Geo Trek per la loro dedizione e la loro voglia di voler fare della nostra Città un posto più bello. E grazie ai ragazzi e ai bambini che parteciperanno. La loro presenza è fondamentale perché è fin da piccoli che vanno formati e indirizzati”.

LA CAMPAGNA. Capaccio Paestum rientra così tra le 100 tappe nazionali coinvolte nel progetto, per il quale i ristoranti McDonald’s si faranno promotori della sinergia tra associazioni e cittadini, unendo le forze per un unico obiettivo: contribuire alla pulizia di parchi, strade, spiagge e piazze, a seconda delle esigenze specifiche di ogni Comune. Il fenomeno del littering, infatti, è un problema sempre più ampio che oggi crea disagi sia a livello di decoro urbano sia di inquinamento ambientale. Gettare un rifiuto a terra significa immettere nell’ambiente un oggetto che vi rimarrà dai 3 mesi, se di carta, a un secolo, se di plastica, con un impatto che deve tenere conto anche del fatto che in Italia la plastica non raccolta raggiunge le 500.000 tonnellate ogni anno.  La maggiore densità di rifiuti abbandonati interessa i luoghi pubblici all’aperto: nei parchi italiani si trovano 4 rifiuti per metro quadro, mentre nelle spiagge si parla di 7,8 rifiuti ogni metro. In questo scenario, “Le giornate insieme a te per l’ambiente” si inseriscono in un percorso virtuoso verso la transizione ecologica che McDonald’s ha intrapreso ormai da diversi anni a partire dai suoi ristoranti, con un forte impegno in termini di Packaging e Waste & Recycling. Ne sono un esempio l’eliminazione della plastica monouso in favore di materiali più sostenibili, l’installazione di contenitori per la raccolta differenziata nelle sale e nei dehors, la collaborazione con Comieco per lo sviluppo di un nuovo sistema per garantire la riciclabilità del packaging in carta e la campagna di sensibilizzazione sulle corrette modalità di raccolta dei rifiuti rivolta ai consumatori dei ristoranti. Inoltre, attraverso questa iniziativa, McDonald’s rinnova la propria vicinanza ai territori in cui opera con i suoi oltre 610 ristoranti e l’impegno dei 140 licenziatari, imprenditori fortemente radicati nelle comunità locali.