Queste le decisioni del giudice sportivo in merito alla quarta giornata del campionato di Prima Divisione Girone B che si è disputata lo scorso fine settimana.

SOCIETA’ AMMENDE
€ 5.000,00 BENEVENTO CALCIO S.P.A. perché propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore quattro fumogeni e facevano esplodere quattro petardi; senza conseguenze; gli stessi per tre volte durante la gara lanciavano sul terreno di gioco in direzione di un assistente arbitrale e di alcuni calciatori della squadra avversaria diverse bottigliette d’acqua, senza colpire; l’assistente arbitrale veniva inoltre colpito alla testa da una busta di nocciole, senza conseguenze; il tutto causava nelle tre occasioni una breve sospensione della gara.
€ 3.500,00 PAGANESE CALCIO 1926 SRL per aver consegnato alla squadra ospite i locali dello spogliatoio sporchi ed inadeguati all’uso, con particolare riferimento ai servizi igienici, e per non avervi provveduto successivamente, a seguito delle rimostranze della squadra ospite; perché propri sostenitori indirizzavano reiterati cori offensivi verso un addetto federale.
€ 2.500,00 PRATO SPA perché propri sostenitori, più volte durante la gara, lanciavano sul terreno di gioco numerose bottigliette in plastica vuote o semipiene d’acqua, senza colpire; gli stessi intonavano cori offensivi verso la terna arbitrale durante la gara.
€ 2.000,00 BARLETTA CALCIO S.R.L. perché propri sostenitori intonavano cori offensivi verso l’opposta tifoseria in occasione del minuto di raccoglimento prima dell’inizio della gara; gli stessi introducevano e accendevano nel proprio settore tre fumogeni.
€ 1.500,00 ANDRIA BAT S.R.L. perché propri sostenitori nell’intervallo della gara attraverso una finestra degli spogliatoi rivolgevano alla terna arbitrale reiterate frasi offensive.
€ 1.500,00 NOCERINA S.R.L. perché propri sostenitori in campo avverso intonavano, in reazione, cori offensivi verso l’opposta tifoseria in occasione del minuto di raccoglimento prima dell’inizio della gara; gli stessi introducevano e accendevano nel proprio settore due fumogeni e facevano esplodere due petardi, senza conseguenze.

DIRIGENTI
INIBIZIONE FINO AL 2 OTTOBRE 2012:

CILENTO ALESSANDRO (BENEVENTO CALCIO S.P.A.) per atteggiamento irriguardoso verso l’arbitro durante la gara (espulso).

CALCIATORI ESPULSI
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE:

DI NUNZIO FRANCESCO (SORRENTO CALCIO S.R.L.) per atto di violenza verso un avversario a gioco fermo.
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
SIGNORINI ANDREA (BENEVENTO CALCIO S.P.A.) per aver giocato il pallone con le mani impedendo all’avversario una chiara occasione da rete.
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE
LANZONI MATTEO (CARRARESE CALCIO S.R.L.) entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
TIBONI CHRISTIAN (PRATO SPA) per condotta non regolamentare e per simulazione di fallo.

CALCIATORI NON ESPULSI
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA’ IN AMMONIZIONE (IV INFR)
CHIOSA MARCO (NOCERINA S.R.L.)