In occasione della 41° edizione, anche quest’anno il Giffoni Film Festival conferma il suo interesse per l’arte contemporanea, presentando la mostra “LINKOLORS. Pictures/Images” presso il suggestivo complesso monumentale di San Francesco di Giffoni Valle Piana, dal 13 al 21 luglio 2011.

Curata da Salvatore Colantuoni, l’esposizione, giunta al suo quarto appuntamento, riflette quest’anno, sui link, i collegamenti possibili, tra idea, colore ed espressione creativa, attraverso le opere di 24 artisti che si contenderanno il premio “Giffoni per l’arte”.

Perfettamente in linea con il tema della rassegna cinematografica, la collettiva “LINKOLORS” sarà però anche generatrice di collegamenti successivi ed ulteriori: non solo quelli soggettivi, infatti, rappresentati dalle singole opere, ma anche quelli delle stesse opere tra loro, delle tecniche e dei supporti, attraverso un linguaggio prima di tutto internazionale, grazie alle diverse provenienze degli artisti in concorso, e poi universale poiché universale è il linguaggio artistico.

Dalla fotografia all’arte figurativa, dalla ceramica alle installazioni, le opere saranno valutate online a partire da giungo e dalle preferenze espresse dai ragazzi della giuria Generator +16 che anche quest’anno avranno la possibilità di conoscerne gli autori durante una serie di incontri e laboratori appositamente pensati per coinvolgere i giovani in un dialogo sull’arte di più ampio respiro, che promuova il confronto sulle differenti esperienze e sulle infinite forme della creatività.
Questi gli artisti in concorso: Luis Serrano, Gonzalo Orquín, Alexander Jakhnagiev, Ekaterina Panikanova, Karen Shah, Giustino De Santis, Marco Chiuchiarelli, Stefania Sabatino, Danilo Maestosi, Francesco Impellizzeri, Angelo Colagrossi, Piero Mascetti, Pietro Mancini, Paolo Consorti, Massimiliano Giara, Stefano Ianni, Alessandro Cannistrà, Guido Pecci, Fernando Zucchi, Stefania Mileto, Christian Cerbone, Ferdinando Vassallo,  Mauro Maugliani e l’avellinese Gennaro Vallifuoco pittore, scenografo e illustratore nonchè docente di Scenografia all’Accademia delle Belle Arti di Napoli.

La mostra è sostenuta e finanziata da Hospira, main sponsor dell’evento, e sarà illustrata da un catalogo realizzato da DEd’A Edizioni.