CAVA DE’ TIRRENI – Un’ora e mezza di sorrisi e risate che aiutano a disegnare un vero spaccato d’epoca. Venerdì 28 febbraio, alle ore 20.30, la Compagnia Arcoscenico proporrà sul palco del Social Tennis Club di Cava de’ Tirreni (Sa) lo spettacolo “Napoli rideva così…” per il quattordicesimo appuntamento della Stagione Teatrale Invernale “Li Curti”, promossa dal Teatro Luca Barba e volta ad omaggiare la figura del grande Totò.
 
L’appuntamento con il teatro di varietà a cura della Compagnia diretta da Rodolfo Fornaio avrà anche un’importante finalità sociale. L’incasso della serata sarà, infatti, devoluto interamente a favore dell’Associazione Onlus O.A.S.I. per il Day Hospital Onco-Ematologico Pediatrico dell’Ospedale Umberto I di Nocera Inferiore. Un gesto nobile, questo, che segue l’emozionante “fuori programma” della kermesse dedicata a Totò dello scorso 21 febbraio, quando il regista salernitano Antonello De Rosa devolse il ricavato dello spettacolo “Traccia di mamma” all’Associazione impegnata nell’assistenza socio-sanitaria e ludico-ricreativa ai piccoli pazienti oncologici ed ematologici ricoverati presso il nosocomio nocerino.
 
Il costo del biglietto per assistere alla rappresentazione è di 6 euro. I ticket possono essere acquistati nella serata dello spettacolo direttamente presso il Social Tennis Club di Cava de’ Tirreni o in prevendita telefonando al numero 393.3378060 (disponibile anche per info e prenotazioni).
 
“Napoli rideva così…” attinge a piene mani dal repertorio del varietà e del cafè chantant napoletano. Il genere della “macchietta” ebbe proprio a Napoli la sua consacrazione e nella città partenopea toccò le vette più alte. Non vi fu un solo autore, anche tra quelli più seri e blasonati, come Salvatore Di Giacomo, che non fu tentato dallo scrivere una “macchietta”. Ognuno lo faceva secondo la propria sensibilità ed il proprio stile, ma lo scopo finale era sempre quello di strappare un sorriso, a volte leggero, a volte amaro, ma pur sempre un sorriso. «Nel nostro spettacolo – spiega il regista Fornaioabbiamo deciso di proporre macchiette classiche, duetti da coppia comica da varietà ed alcuni brani esilaranti. Grazie al Maestro Tommaso Maione, vera autorità, presenteremo inoltre un brano inedito ritrovato dal Maestro e da lui stesso registrato per gli archivi sonori della Rai».