NAPOLI – Si apre per la seconda volta a Napoli, alla presenza del Presidente del Consiglio Provinciale Luigi Rispoli, sempre attento a iniziative culturali per i giovani,  il 23 Novembre 2011, presso la Sala del Consiglio Provinciale, piazza Santa Maria la Nova, la sesta edizione de “La Scienza Narrata – Esperimenti di scrittura creativa”, progetto a cura dell’Accademia delle Biotecnologie Merck Serono.  Da oggi fino al mese di aprile 2012, i principali istituti superiori della città ospiteranno laboratori gratuiti di scrittura narrativa a sfondo scientifico nel tentativo di integrare scienza e letteratura, promuovendo l’interesse per l’informazione scientifica con lo sviluppo della creatività.  L’invito a seguire il progetto è esteso a tutti gli studenti tra i 15 e 19 anni che, seguendo i laboratori nelle sedi cittadine o scaricando la dispensa didattica dal sito www.premioletterariomerckserono.it, potranno sperimentare, sotto la guida di scrittori, scienziati e giornalisti specializzati sempre a disposizione, la propria capacità di scrivere a partire da uno spunto scientifico.  Tra i prestigiosi docenti provenienti dal mondo scientifico e culturale italiano parteciperanno all’iniziativa: Carlo Alberto Redi, Accademico dei Lincei e prof. di biologia dello sviluppo all’Univ. di Pavia; la scrittrice Patrizia Carrano, l’editor Giovanni Nucci, i giornalisti Luigi Ripamonti e Gabriele Beccaria, gli scrittori Giorgio Vasta e Maurizio Braucci. I racconti prodotti dai ragazzi nei laboratori parteciperanno ad un concorso, i cui vincitori saranno premiati nel corso della serata finale del Premio Letterario Merck Serono: un riconoscimento internazionale, giunto alla decima edizione, dedicato a saggi e romanzi, pubblicati in italiano, che sviluppino un confronto ed un intreccio tra scienza e letteratura.  Oltre a Napoli, il progetto vedrà coinvolte le città di Roma, Milano, Torino e Bari
Con “La Scienza Narrata”, Merck Serono vuole contribuire a riavvicinare i giovani al mondo della scienza, allontanamento testimoniato dalla diminuzione negli ultimi anni degli iscritti alle facoltà scientifiche.
“La scienza è parte della vita quotidiana – spiega il promotore del progetto, Dr. Paolo Grillo (Direttore Affari Regolatori di Merck Serono S.p.A.), tuttavia i giovani spesso la vivono come qualcosa di oscuro, lontano e poco interessante. “La Scienza Narrata” vuole restituire alla scienza la possibilità di essere in modo naturale una delle diverse espressioni dell’essere umano e riaccendere nei giovani la curiosità nei confronti della conoscenza di ciò che li circonda e soprattutto di loro stessi”.