CAVA DE’ TIRRENI – Torna la rassegna CINEVINO parole, immagini, nettari, nata da un concept di Alfonso Amendola e Giuseppe Di Agostino, a cura di Alessia Benincasa. Un mix tra cinema e degustazione dei prodotti delle più importanti case vinicole italiane. Gli spettatori, possono godersi il film, tra una pietanza e l’altra. La presentazione è affidata al giornalista Nunzio Siani. L’azienda vinicola di sabato 22 marzo è Trabucco. Presentazione dei vini: 16 marzo, Erre, Rapicano. Nel cuore dell’Ager Falernum, alle pendici del monte Massico, nel piccolo comune di Carinola, con la vendemmia 2003, prende vita l’Azienda Vitivinicola Trabucco. L’azienda è entrata nel grande circuito dell’enologia nazionale ed internazionale con un solo obbiettivo: fare ottimi vini che possano essere bevuti ed apprezzati in tutto il mondo. La selezione gastronomica della serata è a cura della Vineria Buio di Nocera Inferiore.
Il Film. Come l’acqua per il cioccolato. Nel Messico del primo Novecento, scompigliato dai venti della rivoluzione, Tita de La Garza nasce prematura sopra il tavolo della cucina attirata dagli odori del cibo e piangendo per la presenza della cipolla. La madre non si occupa della figlia e per Tita l’unica figura materna è Nacha, la cuoca: da lei imparerà tutti i segreti della cucina.
La rassegna Cinevino si conferma format cult del MARTE, dove vino, prodotti del territorio, degustazioni enograstronomiche sono i protagonisti assoluti. Durante gli appuntamenti serali, il buon bere, la passione per il cibo campano e per la cucina si accompagnano alla visione di film accuratamente scelti per l’occasione. Un’iniziativa che abbina enogastronomia alla Settima Arte, palato e occhi.