MINORI – “Tutti insieme, tutti alla stessa ora, ognuno con chi vuole, nelle case, nelle scuole, nelle biblioteche, nelle associazioni, nelle istituzioni, nelle piazze, per leggere, narrare, ascoltare storie di lavoro”. Così recita il “manifesto” dell’edizione 2014 de La notte del lavoro narrato, nata da un’idea del professor Vincenzo Moretti (nella foto), sociologo, che dirige la sezione Società, Culture e Innovazione della Fondazione Giuseppe Di Vittorio di Roma.
Mercoledì 30 Aprile, dalle ore 20.00, anche a Minori, così come in tante location italiane, il barista, l’artigiano, l’impiegata, il musicista, l’operaia, la scrittrice, il designer artigianale,  il limonicoltore, l’emigrante, il giornalista, che con il loro lavoro, con l’intelligenza, l’amore, l’impegno che mettono nelle cose che fanno, possono determinare le condizioni per avviare il cambiamento culturale di cui il Paese ha bisogno, racconteranno l’Italia che pensa «lavoro, dunque valgo», merito rispetto, considerazione, che dà più valore al lavoro e meno valore ai soldi, più valore a ciò che si sa e a ciò che si fa e meno valore a ciò che si ha.
La “notte del lavoro narrato”, nell’area antistante il Bar 52, lungo il Corso principale di Minori, chiuderà gli appuntamenti di “èPrimavera…fiorisconolibri”, Anteprima dell’8a edizione di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo, che prenderà il via il 29 Maggio prossimo dalla Libreria IBS di Roma per snodarsi, lungo 45 serate, fino al 13 Luglio 2014, nei più bei “salotti” all’aperto della Costa d’Amalfi.
Con il patrocinio del Comune di Minori, e la collaborazione della Pro Loco di Minori e di Ipernetwork Team Salerno, la serata, condotta da Alfonso Bottone, direttore organizzativo di ..incostieraamalfitana.it, con la voce narrante dell’attrice Vania De Angelis, si riempirà di “nuvole di storie affinché il cielo delle nostre vite sia sempre più blu”.