Volto noto al grande pubblico, attuale testimonial della FIFA interactive World Cup Grand Final 2012, in programma a Dubai, Karembeu è stato un giocatore molto apprezzato anche in Italia. Due le stagioni disputate in maglia Samp (al fianco di un certo Roberto Mancini), un’esperienza che gli è rimasta nel cuore. Sportal.it lo ha intervistato, in esclusiva, sugli argomenti più caldi del momento…
Buongiorno Karembeu, cosa ci fa a Dubai?
“Mi è stato chiesto di fare il testimonial delle finali dei Mondiali del videogame Fifa e ho accettato con entusiasmo. Davvero una bella manifestazione”.
Segue ancora il calcio italiano?
“Sì, sono stato a vedere la sfida Milan-Juventus e mi sono divertito molto, una partita in cui entrambe le squadre hanno dato tutto quello che avevano in corpo”.
La Juventus in cui ha giocato la sua ultima stagione Del Piero… Che farà, secondo lei, il capitano della Juventus?
“Alessandro prende seriamente il suo lavoro. Ha fatto una grande carriera alla Juventus. Se vuole continuare a giocare, ha le qualità per farlo. Io lo vedrei bene in Spagna…”.

Fonte: http://sport.it.msn.com/news/news417350
 

“Sono stato a Genova per incoraggiare la squadra a tornare in serie A. Mi sembra che siano ancora in corsa, speriamo ce la facciano”.

Tornerà mai alla Sampdoria, magari in società?

“Guarda, ho già detto a Mancini di tornare ad allenare la Sampdoria. Sicuramente, prima o poi, lo farà, magari quando avrà 80 anni, ma lo farà. Sarebbe fantastico tornasse sulla panchina della Sampdoria”.

Tra poco cominceranno gli Europei, chi è la favorita?
“La Spagna, ma occhio alle outsiders come Francia e la stessa Italia che possono fare bene. Prevedo un Europeo difficile, tutte le squadre vorranno fare bella figura e quindi ci sarà molto equilibrio”.