CASERTA – Comincia male il 2012 per la Juniores della Gelbison. Alla prima partita del nuovo anno la squadra guidata da Alfonso Liguori subisce una netta sconfitta contro la Casertana. Giornata ventosa e terreno in pessime condizioni al “Pinto” di Caserta. I padroni di casa passano subito in vantaggio al 3’ con Calabrese che incorna su cross di Negro a pochi passi dalla linea di porta, favorito da un’uscita a vuoto dell’estremo difensore vallese, in giornata da dimenticare. I vallesi accennano una reazione, ma sfavoriti dal forte vento,non riescono a trovare il bandolo della matassa e alle mezzora, dopo un batti e ribatti in area di rigore, Negro insacca alle spalle di Cappuccio. Prima della fine del primo tempo è Santangelo a sfiorare il gol su calcio di punizione e poi Puglia a mettere al lato da pochi metri. Il secondo tempo c’è solo una squadra in campo ed è la capolista Gelbison, ma la Casertana si barrica e in 45’ non esce mai dalla propria metà campo, ma nonostante cinque punte in campo i pantaleonini non sono mai davvero pericolosi, sfiorando il gol solo con l’instancabile Santangelo. La partita si conclude con la prima sconfitta per i ragazzi di Liguori in questo 2012, am si tratta comunque di un match che fornisce indicazioni utili al mister per il proseguo del campionato: “Davvero una brutta prestazione, – spiega Alfonso Liguori  – da non ripetere. Queste vacanze per qualcuno non sono state proprio un toccasana, ma sapremo uscire da questo momento, posso contare su un gruppo ampio che mi permetterà di far rifiatare alcuni giocatori”.
Tabellino
Casertana: Truocchio, D’Anna, Cristiano, D’Agostino, Radev, Romano, Pagano, Sommella, Calabrese, Daci, Negro. A disposizione: Grande, Capuano, casertano, Pannone, Eremita, La Vecchia, Mazzitelli. Allenatore: Antonio Verazzo
Gelbison: Cappuccio, Inverso, Crocamo (70’ Vita), Iorio, Vertullo, Pizzolante, Guzzo, Passaro (55’ Coccaro dal 72’ Farro), Abagnale, Santangelo, Puglia. A disposizione: Lingardo, Pipolo, Ranauro, Longo. Allenatore: Alfonso Liguori
Reti: 3’ Calabrese (C), 25’ Negro (C)
Ammoniti: Cappuccio e Vertullo (G)
Angoli: 6 pari
Spettatori 100 circa