Arzignano, Bologna, Rimini, Bellaria, Minturno, Prata di Principato Ultra, Pompei: ecco le prossime tappe del cammino della Fondazione Angelo Vassallo Sindaco Pescatore. Quattro giorni per ricordare e riflettere, ma anche conoscersi e costruire insieme. Per la mattinata di giovedì 20 marzo è previsto il primo incontro a Arzignano (VI) con gli studenti delle classi I e II dell’istituto di istruzione superiore “L. Da Vinci” per raccontare il Sindaco Pescatore e parlare insieme di legalità. “È una testimonianza unica – leggiamo sul sito del liceo di Arzignano – che per la prima volta arriva nel Veneto”. Nel pomeriggio il presidente Dario Vassallo sarà a Bologna per una serie di incontri privati finalizzati alla realizzazione dei progetti che la Fondazione Vassallo ha in cantiere per i prossimi mesi.
Venerdì 21 marzo, in occasione della “XIX Giornata memoria e impegno vittime innocenti delle mafie” promossa da Libera Contro le Mafie e Avviso Pubblico, la Fondazione Vassallo sarà a Rimini e il presidente Dario Vassallo ripercorrerà la storia emblematica del Sindaco Pescatore insieme agli studenti del liceo scientifico “A. Einstein”. L’incontro è stato organizzato da Libera Rimini e dal Comune di Rimini e interverranno anche Nadia Rossi, assessore politiche rapporti con il territorio, e Gaia Trunfio, rappresentante per Libera Rimini. “Sono passati 42 mesi e continuiamo – racconta Dario Vassallo – a parlare ai giovani di questa vita spesa al servizio della legalità, riscontriamo sempre di più una buona partecipazione attiva e tanto interesse, questa è la rotta giusta”.
Nel pomeriggio il cammino della Fondazione farà tappa a Bellaria (RN) e Dario Vassallo interverrà nell’ambito del progetto europeo “Stop Blanqueo” che si propone di indagare la criminalità organizzata in ambito economico ma che per la giornata della memoria organizza un evento di testimonianza. Introdurranno l’incontro Simonetta Saliera, vicepresidente della regione Emilia Romagna, Palma Costi, presidente dell’assemblea legislativa della regione Emilia Romagna, e Enzo Ceccarelli, sindaco di Bellaria Igea Marina. A portare la propria testimonianza sono state chiamate tre figure che, ognuna a modo suo, si sono imbattute nelle mafie: Lirio Abbate, scrittore e giornalista de L’Espresso, racconterà il ruolo del giornalismo nel contrasto alle mafie; Pippo Giordano, ex ispettore della Dia e collega di Paolo Borsellino e Giovanni Falcone, parlerà del ruolo delle forze dell’ordine e della magistratura; raccontando la vicenda umana e politica di Angelo Vassallo, il Sindaco Pescatore, Dario Vassallo porterà una testimonianza sul ruolo degli enti locali e della politica. A seguire sarà proiettata la docu-fiction “Scacco al re. La cattura di Provenzano”, nata da un’idea di Claudio Canepari e Piergiorgio Di Cara.
Per la stessa serata, a Minturno, la sezione di Latina della Fondazione Vassallo invita tutti i suoi amici ad assistere all’esibizione in concerto dei “Ladri di carrozzelle”: si tratta di un gruppo i cui fondatori sono persone con disabilità che hanno la passione per la musica e che realizzano il loro sogno di diventare una rock band. “Saranno qui a Minturno – racconta Erminio Di Nora, referente della Fondazione Vassallo per la sezione di Latina – per divertirsi con noi, e cantano esorcizzando con ironia il loro disagio, elogiando la bellezza del dono della vita”.
Sabato 22 marzo il referente Pantaleo De Marco sarà a Prata di Principato Ultra (AV) e parteciperà a nome e per conto della Fondazione Vassallo all’incontro-dibattito “La legalità – la luce della speranza”, organizzato dall’istituto comprensivo “Carlo Alberto Dalla Chiesa” in occasione della giornata della legalità e nell’ambito del progetto di educazione alla legalità “Io cittadino d’Europa e del mondo”.
Legalità e trasparenza: la bella politica a Pompei ricordando il Sindaco Pescatore” è, invece, il tema dell’incontro, organizzato dalla coalizione “L’altra Pompei”, che si svolgerà domenica 23 marzo alle ore 11.30 a Pompei. “Torno volentieri – afferma il presidente Dario Vassallo – a Pompei per raccontare Angelo. Già ci siamo stati grazie all’impegno di Nando Uliano ed abbiamo incontrato le associazioni della città, è nata una sezione della nostra Fondazione sul territorio e questo invito è per noi un passaggio importante. Saremo vicino a Nando Uliano per la sua candidatura a sindaco affinché con il suo impegno si faccia bella politica anche a Pompei. Quando una coalizione come L’altra Pompei vuole amministrare per i cittadini chiedendo di ascoltare la vicenda di Angelo Vassallo, partecipiamo perché è fondamentale raccontare i principi con i quali Angelo ha amministrato un territorio, innescando una rivoluzione culturale e portando un nuovo sviluppo ma pagando con la vita il suo impegno”.