L’evento è stato organizzato dall’associazione CamMiNo-Camera Minorile Nazionale sede di Avellino presieduta dall’avv. Tiziana Tomeo, con il patrocinio del Consiglio dell’Ordine degli avvocati che ha concesso quattro crediti formativi e della Provincia. Come ormai è noto, CamMiNo si propone la tutela dei soggetti vulnerabili affinché abbiano voce e dignita’ laddove chi avrebbe il dovere di agire e di fungere da garante dei principi costituzionalmente previsti, resta sordo ed immobile; un impulso ulteriore dunque per gli addetti ai lavori affinché operino sinergicamente per convogliare le proprie cognizioni e i propri sforzi. Il minore al centro delle tematiche che magistrati, docenti universitari ed avvocati affronteranno nei molteplici aspetti e soprattutto in considerazione del fatto che oramai non v’è disposizione normativa interna, nazionale e comunitaria che non prospetti una visione paidocentrica del diritto, abbandonando quella adultocentrica, anacronistica e non tutelante . Il convegno, moderato dal dott. Gabriele Meoli, sara’ l’occasione per approfondire tematiche decisamente attuali in considerazione dell’incremento delle separazioni e dei divorzi sempre piu’ belligeranti e nel corso dei quali i figli diventano sempre piu’ spesso lo strumento di ricatto o per estorcere maggior denaro all’altro coniuge o, peggio, per addurre il pretesto per troncare il legame con uno dei genitori considerato inadeguato al suo ruolo. La relazione del Prof. Antonio Acerra, direttore della Scuola Romana di psicoterapia Familiare-sede di Avellino infatti, sul tema Tutela psicologica del minore, è motivata dall’urgenza di preservare il minore, soggetto di diritto, dalle debolezze dei propri genitori incapaci di gestire responsabilmente il loro conflitto. Le modalita’ di questa difesa saranno descritte nella relazione: La difesa dei minori nei procedimenti familiari della Professoressa Francesca Naddeo -Professore associato di Diritto di Famiglia presso l’Universita’ di Salerno. Sui Protocolli d’indagine in materia di abusi sui minori relazionera’ la Dottoressa Paola Galdo -Sostituto procuratore presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Sant’Angelo dei Lombardi. Infine, verra’ messo in evidenza il nuovo profilo dell’avvocato del minore e la sua deontologia, nella relazione dell’avv. Tiziana Tomeo- Presidente di CamMiNo, che porra’ l’accento sulla professionalita’ e sensibilita’ che tale figura presenta rispetto ai tuttologi o a coloro i quali non si avvicinano all’istituzione famiglia, o ai minori o alla gestione della crisi coniugale con la necessaria specificita’; infatti di sovente le procedure in materia di famiglia e minorili sono affidate alla competenza del Tribunale Ordinario e/o del Tribunale per i Minori in virtu’ di determinati principi che comunque sarebbe opportuno rivedere per poter addivenire alla costituzione finalmente, di un sacrosanto Tribunale ad hoc per la Famiglia.