Si apre nel migliore dei modi l’anno solare per la Genea Lanzara, che si conferma al secondo posto nel campionato Nazionale di Serie A2. I salernitani guidati da coach Nikola Manojlovic trovano il quinto successo consecutivo battendo, tra le mura amiche della Palestra Caporale Palumbo, i siciliani dell’ Aetna Mascalucia per 38 – 23. Un incontro controllato dai rossoblu sin dalle prime battute di gioco, col tecnico di casa che ha potuto dare spazio all’ intera rosa a propria disposizione, dando modo di ricaricare le batterie in vista del più ostico prossimo impegno, sul campo del Palermo. L’avvio di gara è veemente per i padroni di casa i quali, in poco meno di sei minuti, piazzano un break di 7-1, firmato da tutti gli effettivi in campo: Florio, Avallone, Navarro, Munda, Vulic e Bellini. Le squadre vanno, poi, a segno in maniera alternata e, nonostante la girandola di rotazioni operata da coach Manojlovic, il divario di reti si mantiene inalterato sino al 26’ di gioco, quando i siciliani riescono a rosicchiare qualche segnatura ai salernitani, portandosi negli spogliatoi sul parziale di 16 – 12. Da segnalare, nel mentre, due reti di pregevole fattura del giovanissimo Andrea Senatore. Nella ripresa la Genea parte forte raggiungendo dapprima il +8 sul 24-16 dopodichè, quando mancano gli ultimi quindici minuti di gioco, sul 28 – 22 i padroni di casa piazzano un break devastante di 10 – 1 che taglia le gambe agli avversarsi, chiudendo la contesa sul 38 – 23 finale. Buona la prestazione di entrambi i portieri Gonzalez e Vastano, quest’ultimo all’ esordio in Serie A2. “E’ una vittoria utile per il morale e per affrontare in maniera più serena la settimana che ci aspetta – dichiara il Presidente Domenico Sica – i ragazzi sono stati bravi, tutti hanno avuto minutaggio: insomma, è stato un successo di gruppo. C’è stata qualche sbavatura, soprattutto nel finale della prima frazione di gioco quando abbiamo concesso agli avversari di ridurre il divario di reti. Bisogna continuare a lavorare sia sull’ aspetto offensivo che difensivo, i ragazzi devono comprendere che, quando chiamati in causa, devono dare il meglio di loro stessi per mantenere il livello alto nell’ intero arco dei sessanta minuti. Ci avviciniamo al giro di boa della stagione – conclude – e a cavallo di questo momento affronteremo due sfide delicate e particolarmente difficili, tra l’altro in trasferta: la gara a Palermo e, poi, quella a Ragusa, che potrebbero essere già significative nella corsa al secondo posto della graduatoria dietro la corazzata Fondi”.

 GENEA LANZARA – AETNA MASCALUCIA  38 : 23

GENEA LANZARA: Milano A., Senatore M. 3, Senatore A. 2, Fiorillo, Milano C., Gonzalez, Florio 4, Petito, Navarro 5, Vitiello, Avallone 6, Vulic 8, Gomez Subarroca 4, Munda 5, Bellini 1, Vastano. All: Manojlovic

AETNA MASCALUCIA: Somma G. 1, Squillaci 5, D’ Urso 1, Zappalà 5, Magnifico 1, Delitala 4, D’Andrea, Somma D. 6, Battiato, Trovato, Cristaldi, Torrisi, Pistone, Amato. All: Pistone

ARBITRI: Lorusso – Fasano

I RISULTATI DELLA 10^ GIORNATA: Genea Lanzara – Aetna Mascalucia 38 : 23; HC Fondi – D.T. Mascalucia  36 : 24; Benevento – Girgenti 35 : 30; Haenna – Palermo (si gioca il 08/02); Il Giovinetto – Ragusa (si gioca il 09/02).

LA CLASSIFICA: HC Fondi 18, Genea Lanzara 14, Ragusa* e Palermo* 12, Benevento 10, Haenna* 9, Atellana 7, Girgenti** 5, Il Giovinetto* 4, D.T. Mascalucia 3, Aetna Mascalucia 0.

*= 1 partita in meno, **= 2 partite in meno