Finisce in pareggio il remake della finale di coppa Campania tra le avellinesi dell’Hirpinia (griffate CO.EL.M. SRL nuovo sponsor tecnico) e le beneventane del Real Sannio.
Partita tesa tra due formazioni smaniose di buttarsi alle spalle il momento negativo,con le ospiti al gran completo con il recupero del portiere Caricchia che risulterà decisivo.Partenza dunque timorosa per entrambe le formazioni che si studiano cercando di rischiare il minimo possibile e dunque con poche conclusioni da segnalare ma tanto gioco da entrambe le formazioni.La partita si sblocca al minuto 14′ su una rimessa laterale la Roberto calcia forte un mezzo con la palla sbucciata dalla Pontillo che arriva sui piedi di una solissima Catapano che batte l’incolpevole Dimonti.Le ragazze di casa sotto ma che non si demoralizzano ma che cominiciano a pressare di più grazie anche alle numerose rotazioni che danno sempre spinta e forze fresche alle irpine che giungono al pareggio pochi minuti dopo palla intercettata da un ottima Moschella che serve il capitano Filocaso R. che in transizione ad altissima velocità serve un solitaria Grassi che deposita in rete il pallone del pareggio.Irpine galvanizzate che spingono giu col piede sul gas e vanno vincine al vantaggio con la Filocaso che si presenta solitaria al cospetto della Caricchia bravissima a restare in piedi fino all’ultimo e tuffandosi proprio al momento giusto sul tentativo di dribbling del capitano biancoverde.Le sannite soffrono ma sono comunque pericolose con la Roberto che si fa valere nonostante sia stretta nella morsa Lombardi-Moschella chiamando la Dimonti ad un paio di uscite decisive,così come l’estremo ospite mostra sicurezza sulle conclusioni dalla Distanza delle irpine chiudendo così un primo tempo molto combattuto.Ripresa che comincia in maniera diversa con le padrone di casa a pressare e spingere con molta più convinzione mettendo alla frusta le rivali che rischiano tantissimo.La Caricchia dice di no nell’ordine alla Romano,Filocaso e Grassi e poi sono i legni a respingere prima la conclusione del capitano biancoverde e poi un destro terrificante della Romano che si accentra e lascia partire un tracciante che si spegne sull’incrocio dei pali.Goal nell’aria e che arriva puntuale su una palla recuperata sul out destro dalla Filocaso che poi chiama all’uscita l’estremo sannita battendolo con un tocco morbido sul secondo palo.Partita bella con le irpine in palla che vanno vicine più volte al doppio vantaggio al quale si oppone alla grande sempre una Caricchia di livello ma che subiscono la rete del pareggio al 21′ con la Granata che va via sulla linea di fondo e palla forte in mezzo con la Moschella che nel tentativo di anticipare la Roberto devia la palla alle spalle della Dimonti.Doccia fredda per le padrone di casa che anzi rischiano ancora prima con la Pocino che non riesce a superare la Dimonti in uscita e poi con la Roberto che ci crede su una palla persa e riesce grazie alle leve lunghe ad arrivare su un pallone impossibile sul quale la Dimonti si oppone col viso.La partita e’aperta e le irpine non ci stanno ancora la Caricchia si oppone alla grande ad una punizione della Filocaso deviandola prima sulla traversa e poi sul fondo,buone transizioni biancoverdi con la Grassi e la Pantaleo a spingere sulle fasce col capitano Filocaso a tutto campo e la Lombardi e Moschella a giostrare dietro.Ma niente la partita sembra volersi chiudere così fino al minuto 27′ con palla recuperata dalla Scialdone che serve sulla corsa la Catapano che viene stretta dalla Pantaleo e la Lombardi al limite dell’area e arbitro che tra lo stupore generale indica il calcio di rigore e proteste vibranti delle padrone di casa,ma con il direttore di gara irremovibile e Scialdone a trasformare e ospiti a 3′ dalla fine in vantaggio.Le biancoverdi di Sementa non ci stanno e si rituffano all’assedio con la Carrabs portiere di movimento provando di tutto ma e’ancora una volta protagonista il direttore di gara che su un azione della Filocaso che entra in area e viene affrontata dalla Starace che entra in scivolata colpendo nettamente la palla e poi sullo slancio l’avversaria fischia il penalty per le padrone di casa tra le proteste delle ospiti questa volta ma ancora una volta il direttore di gara e’irremovibile.Sul dischetto si presenta la Lombardi che batte forte ma la Caricchia ancora una volta e’superlativa e respinge ma non pUo nulla sull’accorrente Grassi che deposita in rete e chiude così praticamente la partita tra un generale malumore per gli episodi finali.Soddisfatto comunque il tecnico Perrottelli “La squadra oggi ha dato veramente tutto ma purtroppo ci gira un po male ma e’ l’atteggiamento giusto la voglia giusta,oggi avevamo difronte una formazione di assoluto livello che si e’presentata qui al gran completo e che così e’ veramente forte e dura per chiunque batterle eppure abbiamo creato tanto con la Caricchia a mostrate il perche giustamente e’da considerarsi una delle migliori interpreti del ruolo,prendiamo per buono il punto perche’sono una grande squadra e non posso rimproverare nulla alle ragazze che finalmente si sono potute allenare bene e questi sono i risultati il nostro obiettivo salvezza e’ duro ma lotteremo con tutte a cominciare dal difficilissimo campo dell’ariano nostro prossimo temibilissimo avversario”. Soddisfatto anche Sementa “.. Inizio con il ringraziare Davide e Marco De Cicco , titolari della ditta CO.EL.M. srl per la sponsorizzazione  sia alla prima squadra che alle ragazze del CSI,spero che sia l’inizio di una lunga collaborazione sia sportiva che lavorativa (la CO.EL.M. si occupa di edilizia, impianti tecnologici ed elettrici).Per quanto riguarda la gara abbiamo ancora fatto diversi errori di mira, ma i legni della porta avversaria stanno ancora tremando…Complimenti al mister e alle ragazze per la gara ma il cammino per la salvezza è ancora tanto lungo.