MERCOGLIANO – La 7° tappa, con partenza da Maddaloni ed arrivo a Montevergine, è stata  fino ad ora la più emozionante del Giro, la prima con arrivo in salita. Avellino ha accolto i protagonisti della carovana rosa con grande gioia ed entusiasmo. Gli avellinesi si sono riversati in masse per le strade della città pronti ad accogliere ed incitare l’arrivo del gruppo. Numerosissimi i presenti lungo i tornanti ed in vetta alla salita di Montevergine. E’ stata una giornata di festa per tutta l’Irpinia. Per la cronaca la tappa ha preso il via alle 14.20, tappa caratterizzata dalla fuga di 5 corridori:: Visconti , Montaguti, Canuti, Pineau, Bak. All’attacco della salita finale i fuggitivi hanno un vantaggio di soli 13 secondi e infatti già agli ultimi 7,5 km il gruppo è di nuovo unito. Ai 5 km dall’arrivo parte l’attacco che risulterà, alla fine, vincente del belga, De Clercq che si è vede sulla linea del traguardo quasi sfuggire il successo da un arrembante Scarponi.