ISCHIA – Cento e settanta chilometri, i due percorsi ad anello della Granfondo Ischia 100 Kilometri Isola Verde del prossimo 11 maggio, terza prova dello Scudetto Campano. La suggestiva partenza avverrà nel piazzale del borgo di Ischia Ponte, ai piedi del Castello Aragonese, cuore della storia ischitana.
 
I primi 10 chilometri si snoderanno lungo un budello cittadino: nella fattispecie si percorreranno ad andatura controllata 2 giri di un tracciato lungo 5 chilometri. Al termine del secondo giro ci sarà il via agonistico, con il quale si inizierà già a far sul serio con pendenze che oscilleranno tra il 5 e 16%. La prima scalata (Gran Premio della Montagna) sarà di circa 8 chilometri, con stradine strette e tornanti arcigni, ma dallo sfondo paesaggistico di particolare bellezza, fino alla vetta nella frazione di Fontana (comune di Serrara Fontana).
Dopo aver conquistato la vetta inzierà subito la vertiginosa discesa, con continui cambi di direzione e ripetuti rilanci, ma di meravigliose cartoline per chi pedala all’insegna di godersi il paesaggio. La prima parte di questa lunga discesa terminerà sul breve tratto del lungomare Foriano, il quale porta subito ai piedi dello strappo di Cavallaro, circa 1,5 chilometri con pendenze medie intorno al 10%. A seguire si ritornerà in pianura sull’altro lungomare, quello tra il comune di Lacco Ameno e il comune di Casamicciola Terme, circa 2,5 chilometri piatti i quali verranno interrotti da una nuova salitella dei Castiglioni di quasi 2 chilometri ma con pendenze più dolci. Lungomare che nel 2013 è stato percorso in occasione della cronometro a squadre del Giro d’Italia in cui veniva preso il primo riferimento cronometrico.
Altro breve respiro quindi, prima di affrontare la salita della variante esterna 1,5 km di pendenza regolare tra il 5 e 6%, al termine della quale, inizierà l’ultima scalata al GPM per chi punterà alla corta e altre 2 per chi opterà per la lunga.
Dopo il secondo o il terzo giro, allo scollinamento della variante esterna anzichè procede ad affrontare il GPM come negli altri giri, si dovrà uscire da SS 270 svoltando a sinistra, dove dopo una breve discesa si attaccherà l’ultimo strappo di giornata, che condurrà i ciclisti al termine della prova .
La zona d’arrivo sarà anche il villaggio dove si potrà usufruire di docce, pasta party e premiazioni.
Per grandi linee, ecco la viabilità e le strade interessate dalla manifestazione granfondistica, le cui stime effettuate su di un calcolo orario, riportano:
– per Ischia una chiusura del centro dalle 9 alle 9:30;  via Antonio Sogliuzzo e via Alfredo De Luca sarano percorribili dopo il transito dell’ultimo partecipante. Solo la variante esterna e Via Michele e Leonardo Mazzella restano indicativamente chiuse dalle 9 alle 13
– il comune di Barano sarà attraversato dai corridori dalle 9:30 alle 9:40 per la prima volta e presumibilmente alle 10:30-11 e alle 11:30-12.
– il comune di Serrara Fontana vedrà sfrecciare tra le sue strade gli atleti una prima volta intorno alle dieci e poi per altre due volte ad intervalli di circa un’ora
– Forio vivrà le stesse dinamiche, ma con il primo passaggio orientativamente verso le 10:15, Lacco Ameno verso le 10:20 e Casamicciola verso le 10:30