E’decisamente la squadra del momento in eccellenza. Il Casalnuovo del presidente Delle Cave alla sua prima partecipazione in eccellenza vive una stagione in grande ascesa dopo il rammarico dei punti persi o sconfitte immeritate d’inizio stagione. Si è trovata la quadratura del cerchio con una campagna acquisti mirata intervenendo in corso d’opera e dando fiducia ad un tecnico alla quarta stagione in panchina. Giovani di valore associati ad elementi che lottano per la maglia con furore ed ecco la miscela Casalnuovo:esplosiva ed imprevedibile. Superato il ciclo di partite difficili contro le prime della classe, ecco che domenica mattina si riceverà la Vis squadra assetata di punti salvezza.Sfida amarcord per il principe capitan Caputo bandiera del San Nicola per due stagioni e mezzo. A lui sono legate le pagine più belle della Vis San Nicola. Il tecnico Sanchez raccoglie  i meritati consensi:”Si respira una bellissima atmosfera al primo anno di eccellenza. Ciò è motivo d’orgoglio , veniamo da una vittoria play off dell’anno scorso. Forse qualcuno s’immaginava una cavalcata vincente ma stiamo ben figurando da venti giornate a questa parte. Ci sono piazze molto più importanti delle nostre. Siamo la matricola del campionato. All’inizio abbiamo peccato d’inesperienza ma stiamo facendo qualcosa di positivo. Siamo sempre usciti a testa alta. Contro il San Giorgio a mio avviso è stata una delle partite più belle se non la più bella in assoluto di tutto il campionato in eccellenza. Vogliamo dare soddisfazioni al presidente Delle Cave che dà tanto per questo paese e per la squadra. Arriva la Vis decimata dalle squalifiche Non ho mai pensato a partite semplici. Sto al quarto anno a Casalnuovo dalla prima categoria. In questo girone c’è equilibrio pazzesco col Marcianise o Viribus che possono vincere o perdere con chiunque. L’equilibrio in questo girone c’è: a volte mi offendo sentir parlare di girone minore. Partite semplici non esistono. Risultati rotondi come nell’altro girone non ce ne sono. Se non entri concentrato, fai pessima figura e non porti niente a casa. Il mercato dicembrino Ho avuto la fortuna che a dicembre sono entrati calciatori con alto tasso di professionalità come Caputo, Simonetti. Divido tra calciatori e giocatori di pallone che possono essere tutti. Calciatori sono Caputo, Niola, Simonetti, Cerbone, Aliprandi. Abbiamo dato quella qualità, caratura elevata che non avevamo ad inizio campionato. Abbiamo l’obiettivo settimanale per vedere la domenica i risultati”

MARIO FANTACCIONE