In occasione della Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’autismo che si celebra in tutto il mondo il 2 aprile, il Centro Sportivo Avellino e la TMA – Terapia Multisestimica in Acqua – Metodo Maietta annunciano la prima edizione del Tma Blue Day, che si terrà sabato 1 Aprile – dalle 10.30 – presso il Centro Sportivo Avellino.

Nel corso della giornata dedicata al mondo dell’autismo, la vasca del centro di Via De Gasperi ospiterà centinaia di bambini e ragazzi che usufruiscono della Tma Metodo Maietta, non solo ad Avellino, ma anche nelle altre strutture del resto d’Italia. I ragazzi si cimenteranno in esibizioni tecniche di nuoto e di tuffi. La giornata si concluderà poi con una vera e propria sfida di pallanuoto (co-adattata).

La Terapia Multisistemica in Acqua (TMA) Metodo Maietta  rappresenta il fiore all’occhiello per il Centro Sportivo Avellino.

La TMA, declinata secondo il metodo sviluppato dal dottor Paolo Maietta (Psicoterapeuta ad orientamento cognitivo-comportamentale) si rivolge prevalentemente a soggetti autistici, con disturbi pervasivi dello sviluppo, disturbi della comunicazione e non solo. Il suo scopo è livellare il divario tra “patologia” e “normalità” mediante un intervento strutturato che coinvolga bambini diversamente abili e bambini normodotati. La Terapia Multisistemica in Acqua Metodo Maietta viene applicata nelle piscine pubbliche: un ambiente ludico e a misura di bambino, vicino alla quotidianità, in cui mondo della diversità e mondo della normalità si incontrano in maniera armonica per offrire ai pazienti dei modelli di comportamento sani a cui fare riferimento.

Nei suoi anni di lavoro a contatto con soggetti autistici, il dottor Paolo Maietta ha determinato che l’attività in acqua è un ottimo mezzo per facilitare la relazione con bambini che presentano difficoltà sociali e poca motivazione, o totale difficoltà nell’apprendere e modificare i propri schemi comportamentali disfunzionali. La TMA Metodo Maietta sollecita e attiva innanzitutto il sistema relazionale. Come conseguenza di questa sollecitazione positiva, migliorano anche i sistemi cognitivo, comportamentale, emotivo, sensorio-motorio e motivazionale.