Questa mattina conferenza stampa di presentazione  del percorso “Mani in pasta”, presso l’Isituto Alberghiero Manlio Rossi Doria di Avellino. L’iniziativa coordinata da AICS Avellino e C.H.I.R.S Avellino, con il sostegno morale dell’amministrazione comunale capoluogo e in sinergia con lo stesso Isituto alberghiero é rivolta ai ragazzi disabili che necessitano della loro autosufficienza, a cominciare dalla cucina. Lunedì 7 Novembre alle h 16.00 in località Valle Riccardo Bonomo , Mario Esposito, Luigi Vitiello, docenti di cucina, con la collaborazione del tecnico di laboratorio Raffaele Formato, apriranno le cucine dell’Istituto a tutte le persone con diverse abilità per insegnare loro l’abc del savoir-faire in cucina. E’ tutt’ora possibile iscriversi al corso mandando una e-mail a : aicsavsegreteria@libero.it o contattando il num . 3207847554. Se è vero che  Il momento più bello e più atteso, in una giornata,  è proprio quello del convivio, pensate quando a servirvelo sono   gli chef ristoratori  “diversamenti abili”, il tutto diviene ancora più sublime. Il diversamente abile dunque come l’oggetto ma anche il soggetto che promuove, determina, applica e tiene le “Mani in pasta!

Il Sindaco Giuseppe Galasso, l’ass. Sergio Barbaro, il preside Mario Esposito , i docenti , i Presidenti AICS AVELLINO E C.H.I.R.S Avellino( rispettivamente Pellegrino Maccario e Mirella Sarno) , e i volontari intervenuti alla presentazione concordano nell’affermare che i diritti non hanno handicap.

L’augurio che tali percorsi possano perdurare nel tempo e moltiplicarsi.