AVELLINO – Sarà emozionante l’incontro con gli ex-alunni e compagni, nelle giornate curate da Angelo Trunfio, nell’ambito del centenario dell’Istituto Tecnico “Luigi Amabile “ di Avellino, delle due prime ragazze della nostra provincia che si iscrissero al corso per geometri, Carmela Poto e Margherita Soriano (nella foto) tra i banchi della III-B -1963/1934.
All’epoca ne parlò il Mattino edizione irpinia con il titolo  “ Saranno geometri in gonnella “. Un fatto abbastanza raro nelle scuole italiane, allora, che due studentesse scegliessero l’indirizzo per geometri.
Hanno già partecipato al cinquantesimo anniversario, ricordato nell’annuario, edito dalla Tipografia Pergola ,  con altri ex-alunni di quel periodo tra cui: Franco Muricca, Inigo Luciano, Enzo De Falco, Edmondo Amatucci, Carmine Rafaniello, Biagio Barbato, Antonio Peluso  e Giuseppe Petrucciani.
Il Preside  era il prof.Alfonso Biondi ed il consiglio di presidenza era composta dal prof. Antonio Tedeschi- vice preside-,ing. Rodolfo Cerrato, prof. Primino, Limongelli, ed arch. Giuseppe Monaco.
L’avv. Paolino Salierno  già preside dell’Istituto ed il prof Enrico Petruzzo   sono gli autori del libro
“ Ciak : Rivediamoci Amabil…mente “e stanno curando, in modo impeccabile, la mostra fotografica con oltre 100 foto che sarà aperta al pubblico, dal 3 al 6 aprile presso il Circolo della Stampa.