A due giornate dalla fine del campionato la situazione nella zona bassa della classifica va via via delineandosi. Con Bari e Brescia già retrocesse un’altra  tra Lecce e Sampdoria andrà a fargli compagnia.  I doriani con 36 punti e i salentini a quota 38 appaiono come le due uniche formazioni che possano correre il rischio della retrocessione. Il Cesena, salito a 40, dopo il colpo esterno di Cagliari e il  Bologna di Malesani (il pareggio col Parma ha permesso ai bolognesi di raggiungere quotal 41 punti in classifica) sono a distanza di sicurezza, almeno sulla carta visto che il campionato italiano ha insegnato, più e più volte, che nulla va dato per scontato.